Pannella, un grande

0
161

Ieri è morto Marco Pannella. Una morte sommersa da un profluvio di parole. D’altra parte, ci ha lasciato un grande, non uno qualsiasi. A lui, alle sue battaglie, al suo coraggio, alla sua eretica disubbidienza civile, la nostra democrazia e il nostro Paese in generale devono molto. E tutti noi, giovani e meno giovani, abbiamo un debito di riconoscenza nei suoi riguardi per alcune delle più importanti conquiste civili di cui oggi godiamo, dal divorzio all’aborto, tanto per fare alcuni degli esempi più eclatanti. Pannella, infatti, ha inciso moltissimo e in profondità sulla società civile italiana, pur non avendo mai avuto un briciolo di potere, armato com’era solo di passione, onestà, cocciutaggine, intraprendenza e idealità. Tanto da meritare il rispetto di tutti, anche degli avversari e di quanti non condividevano in tutto o in parte le sue lotte. L’Italia, insomma, perde un politico di prima grandezza, forse l’ultimo rimasto in questa stagione di nani. (foto Giovanni Armenante) 

Articolo precedenteCava, presentate stamani la la “Cavaiola 2016” e la giornata ecologica a Valle San Liberatore
Articolo successivoSalerno, Confcommercio ha eletto la giunta
Giornalista, ha fondato e dirige dal 2014 il giornale Ulisse on line ed è l’ideatore e il curatore della Rassegna letteraria Premio Com&Te. Fondatore e direttore responsabile dal 1993 al 2000 del mensile cittadino di politica ed attualità Confronto e del mensile diocesano Fermento, è stato dal 1998 al 2000 addetto stampa e direttore dell’Ufficio Diocesano delle Comunicazioni Sociali dell’Arcidiocesi Amalfi-Cava de’Tirreni, quindi fondatore e direttore responsabile dal 2007 al 2010 del mensile cittadino di approfondimento e riflessioni L’Opinione, mentre dal 2004 al 2010 è stato commentatore politico del quotidiano salernitano Cronache del Mezzogiorno. Dal 2001 al 2004 ha svolto la funzione di Capo del Servizio di Staff del Sindaco al Comune di Cava de’Tirreni, nel corso del 2003 è stato consigliere di amministrazione della Se.T.A. S.p.A. – Servizi Terrritoriali Ambientali, poi dall’ottobre 2003 al settembre 2006 presidente del Consiglio di Amministrazione del Conservatorio Statale di Musica Martucci di Salerno, dal 2004 al 2007 consigliere di amministrazione del CSTP - Azienda della Mobilità S.p.A., infine, dal 2010 al 2014 Capo Ufficio Stampa e Portavoce del Presidente della Provincia di Salerno. Ha fondato e presieduto dal 2006 al 2011 ed è attualmente membro del Direttivo dell’associazione indipendente di comunicazione, editoria e formazione Comunicazione & Territorio. E’ autore delle pubblicazioni Testimone di parte, edita nel 2006, Appunti sul Governo della Città, edita nel 2009, e insieme a Silvia Lamberti Maionese impazzita - Comunicazione pubblica ed istituzionale, istruzioni per l'uso, edita nel 2018, nonché curatore di Tornare Grandi (2011) e Salerno, la Provincia del buongoverno (2013), entrambe edite dall’Amministrazione Provinciale di Salerno.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.