Le risposte disperse nel vento di Bob Dylan

0
187

Quanti mari in tempesta una colomba affronterà, per trovare dove poi riposar? Quante volte ancora il cannone tuonerà, prima che poi per sempre tacerà? Quanti orecchi dovrebbe poi un uomo avere allor, per sentir piangere un altro di dolor? Quante morti ci saranno prima di capire che troppa gente allor morta invano è? Risposte, amico mio, non sempre troverai: disperse son nel vento e tu lo sai. Sono alcuni dei versi di una delle più belle e celebri ballate di Bob Dylan, «Blowin’ in the wind». Se questa non è poesia, allora bisogna chiedersi cosa lo sia. E lo hanno capito persino quelli che pensavamo fossero i parrucconi di Stoccolma, i quali, a sorpresa, invece hanno deciso di assegnare il Nobel per la letteratura al poeta-cantautore statunitense. Non sono mancate le critiche e in molti hanno storto il naso: un moderno menestrello premiato con il Nobel per la letteratura? Mah, e allora? D’altra parte, il sublime poeta classico Omero, se mai è esistito, cos’era se non un maestoso cantore di corte? (foto Giovanni Armenante)

Articolo precedenteEboli, finanziamento di 100mila euro del Coni per la pista di atletica allo stadio Dirceu
Articolo successivoSalerno, la riabilitazione in età evolutiva: convegno al Salone dei Marmi
Giornalista, ha fondato e dirige dal 2014 il giornale Ulisse on line ed è l’ideatore e il curatore della Rassegna letteraria Premio Com&Te. Fondatore e direttore responsabile dal 1993 al 2000 del mensile cittadino di politica ed attualità Confronto e del mensile diocesano Fermento, è stato dal 1998 al 2000 addetto stampa e direttore dell’Ufficio Diocesano delle Comunicazioni Sociali dell’Arcidiocesi Amalfi-Cava de’Tirreni, quindi fondatore e direttore responsabile dal 2007 al 2010 del mensile cittadino di approfondimento e riflessioni L’Opinione, mentre dal 2004 al 2010 è stato commentatore politico del quotidiano salernitano Cronache del Mezzogiorno. Dal 2001 al 2004 ha svolto la funzione di Capo del Servizio di Staff del Sindaco al Comune di Cava de’Tirreni, nel corso del 2003 è stato consigliere di amministrazione della Se.T.A. S.p.A. – Servizi Terrritoriali Ambientali, poi dall’ottobre 2003 al settembre 2006 presidente del Consiglio di Amministrazione del Conservatorio Statale di Musica Martucci di Salerno, dal 2004 al 2007 consigliere di amministrazione del CSTP - Azienda della Mobilità S.p.A., infine, dal 2010 al 2014 Capo Ufficio Stampa e Portavoce del Presidente della Provincia di Salerno. Ha fondato e presieduto dal 2006 al 2011 ed è attualmente membro del Direttivo dell’associazione indipendente di comunicazione, editoria e formazione Comunicazione & Territorio. E’ autore delle pubblicazioni Testimone di parte, edita nel 2006, Appunti sul Governo della Città, edita nel 2009, e insieme a Silvia Lamberti Maionese impazzita - Comunicazione pubblica ed istituzionale, istruzioni per l'uso, edita nel 2018, nonché curatore di Tornare Grandi (2011) e Salerno, la Provincia del buongoverno (2013), entrambe edite dall’Amministrazione Provinciale di Salerno.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.