Le due Milano

0
133

Nuovo, ennesimo scandalo nella sanità lombarda. A finire in carcere questa volta è il consigliere regionale della Lega Nord, Fabio Rizzi, presidente della commissione Sanità ed estensore dell’ultima riforma sanitaria lombarda. In tutto, sono stati 21  gli ordini di custodia cautelare: 9 in carcere, 7 ai domiciliari e 5 con obbligo di firma. C’è poco da aggiungere, anche se, ovviamente, vale per tutti la presunzione di innocenza fino alle sentenze di colpevolezza. Tuttavia, la sanità lombarda sarà pure la più efficiente in Italia, ma sembra anche il più grande verminaio di scandali e corruzione. Un primato, insomma, per nulla invidiabile. Per fortuna,  c’è anche la buona sanità. Sempre a Milano, infatti, dal San Raffaele arriva la notizia di una nuova cura con cellule geneticamente modificate per sconfiggere la leucemia acuta. La cura, sperimentata su 10 pazienti, utilizza, infatti, cellule del paziente stesso, “equipaggiate” in laboratorio con armi in grado di combattere le cellule cancerose. In conclusione, un’altra importante conquista dei ricercatori italiani: pochi, mal pagati e con poche risorse, ma con tanto ingegno, competenza, dedizione e professionalità. In altre parole, siamo al cospetto di due Milano, quella degli onesti e dei lavoratori, e quella della cattiva politica e dei ladri, presunti o davvero tali. In fondo, è la metafora dell’Italia, corrotta e sbrindellata quanto si vuole, ma anche eccezionalmente generosa e geniale. (foto Giovanni Armenante)

Articolo precedenteSalerno, l’allarme della CGIL: “In provincia di Salerno non si aprono cantieri e manca il lavoro”
Articolo successivoSalerno, domani sera al Vinile la musica di Dario Deidda e Marco De Gennaro
Giornalista, ha fondato e dirige dal 2014 il giornale Ulisse on line ed è l’ideatore e il curatore della Rassegna letteraria Premio Com&Te. Fondatore e direttore responsabile dal 1993 al 2000 del mensile cittadino di politica ed attualità Confronto e del mensile diocesano Fermento, è stato dal 1998 al 2000 addetto stampa e direttore dell’Ufficio Diocesano delle Comunicazioni Sociali dell’Arcidiocesi Amalfi-Cava de’Tirreni, quindi fondatore e direttore responsabile dal 2007 al 2010 del mensile cittadino di approfondimento e riflessioni L’Opinione, mentre dal 2004 al 2010 è stato commentatore politico del quotidiano salernitano Cronache del Mezzogiorno. Dal 2001 al 2004 ha svolto la funzione di Capo del Servizio di Staff del Sindaco al Comune di Cava de’Tirreni, nel corso del 2003 è stato consigliere di amministrazione della Se.T.A. S.p.A. – Servizi Terrritoriali Ambientali, poi dall’ottobre 2003 al settembre 2006 presidente del Consiglio di Amministrazione del Conservatorio Statale di Musica Martucci di Salerno, dal 2004 al 2007 consigliere di amministrazione del CSTP - Azienda della Mobilità S.p.A., infine, dal 2010 al 2014 Capo Ufficio Stampa e Portavoce del Presidente della Provincia di Salerno. Ha fondato e presieduto dal 2006 al 2011 ed è attualmente membro del Direttivo dell’associazione indipendente di comunicazione, editoria e formazione Comunicazione & Territorio. E’ autore delle pubblicazioni Testimone di parte, edita nel 2006, Appunti sul Governo della Città, edita nel 2009, e insieme a Silvia Lamberti Maionese impazzita - Comunicazione pubblica ed istituzionale, istruzioni per l'uso, edita nel 2018, nonché curatore di Tornare Grandi (2011) e Salerno, la Provincia del buongoverno (2013), entrambe edite dall’Amministrazione Provinciale di Salerno.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.