Gli assenteisti e i fannulloni

0
165

A Roma l’ 83,5% dei vigili previsti nel turno del 31 dicembre scorso ha presentato certificato medico per malattia. Sembra che sia un modo per contestare il Comandante che ha voluto la rotazione degli incarichi come misura per fronteggiare la corruzione. Si è passati così dal rifiuto di prestare servizio straordinario alla malattia. Sarà, ma sempre a Roma sono risultati assenti anche gli autisti dell’Atac. Sui convogli della linea A della metropolitana il 31 notte erano disponibili solo 7 conducenti sui 24 necessari a garantire la regolarità del servizio. E’ l’ennesima prova di come i dipendenti pubblici devono avere una normativa diversa rispetto a quelli privati, nel senso che occorre introdurre norme particolarmente severe e criteri davvero oggettivi per licenziare gli assenteisti, i furbi e i fannulloni, e, al contrario, premiare chi il proprio dovere lo fa bene magari andando anche oltre quelle che sono le proprie mansioni e responsabilità. Insomma, se nel pubblico non si introducono criteri oggettivi di valutazione e si insiste nel far di ogni erba un fascio, gli scansafatiche e i raccomandati della politica continueranno a farla franca a danno della collettività. (foto Giovanni Armenante)

 

Articolo successivoSalerno, è Giulia la prima nata nella città capoluogo
Giornalista, ha fondato e dirige dal 2014 il giornale Ulisse on line ed è l’ideatore e il curatore della Rassegna letteraria Premio Com&Te. Fondatore e direttore responsabile dal 1993 al 2000 del mensile cittadino di politica ed attualità Confronto e del mensile diocesano Fermento, è stato dal 1998 al 2000 addetto stampa e direttore dell’Ufficio Diocesano delle Comunicazioni Sociali dell’Arcidiocesi Amalfi-Cava de’Tirreni, quindi fondatore e direttore responsabile dal 2007 al 2010 del mensile cittadino di approfondimento e riflessioni L’Opinione, mentre dal 2004 al 2010 è stato commentatore politico del quotidiano salernitano Cronache del Mezzogiorno. Dal 2001 al 2004 ha svolto la funzione di Capo del Servizio di Staff del Sindaco al Comune di Cava de’Tirreni, nel corso del 2003 è stato consigliere di amministrazione della Se.T.A. S.p.A. – Servizi Terrritoriali Ambientali, poi dall’ottobre 2003 al settembre 2006 presidente del Consiglio di Amministrazione del Conservatorio Statale di Musica Martucci di Salerno, dal 2004 al 2007 consigliere di amministrazione del CSTP - Azienda della Mobilità S.p.A., infine, dal 2010 al 2014 Capo Ufficio Stampa e Portavoce del Presidente della Provincia di Salerno. Ha fondato e presieduto dal 2006 al 2011 ed è attualmente membro del Direttivo dell’associazione indipendente di comunicazione, editoria e formazione Comunicazione & Territorio. E’ autore delle pubblicazioni Testimone di parte, edita nel 2006, Appunti sul Governo della Città, edita nel 2009, e insieme a Silvia Lamberti Maionese impazzita - Comunicazione pubblica ed istituzionale, istruzioni per l'uso, edita nel 2018, nonché curatore di Tornare Grandi (2011) e Salerno, la Provincia del buongoverno (2013), entrambe edite dall’Amministrazione Provinciale di Salerno.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.