Evviva Coliandro

0
164

L’altra notte la Polizia italiana ha individuato e ucciso nell’hinterland milanese il terrorista responsabile della strage al mercatino di Natale a Berlino. Una buona notizia che attenua appena lo sconforto per le vittime dell’attentato di lunedì scorso, in particolare per la nostra giovane connazionale, Fabrizia Di Lorenzo. L’attentatore tunisino è passato indisturbato, nonostante la massima allerta e le ricerche a tappeto, dalla Germania e dalla Francia per poi arrivare in Italia, senza che nessuna delle due polizie, tedesca e francese, lo bloccasse. In modo casuale, ma anche a dimostrazione che le nostre forze dell’ordine sembrano presidiare il territorio meglio di altri, una pattuglia della Polizia di Stato ha intercettato e neutralizzato il terrorista. Dalla Germania, a cominciare dalla Merkel, i complimenti e gli apprezzamenti nonché i ringraziamenti per l’azione della nostra Polizia. E come non ricordare, oggi, la copertina del settimanale tedesco Spiegel, in cui, oltre 15 anni fa, l’Italia veniva descritta come il paese della Mafia, mostrando una pistola sopra un piatto di spaghetti. Una bella rivincita per noi italiani. Grazie ai nostri poliziotti che, pur con i loro limiti e difetti e fra tante difficoltà organizzative e di mezzi, riescono a fare meglio dei loro teutonici colleghi. Con orgoglio, insomma, diciamo grazie ed evviva ai nostri cari Coliandro. (foto Giovanni Armenante)

Articolo precedenteCava, mercoledì prossimo a Palazzo di Città la presentazione del libro “Campioni per sempre” di Fabrizio Prisco
Articolo successivoPompei, il premier Gentiloni e il ministro Franceschini riaprono la Casa dei Vettii
Giornalista, ha fondato e dirige dal 2014 il giornale Ulisse on line ed è l’ideatore e il curatore della Rassegna letteraria Premio Com&Te. Fondatore e direttore responsabile dal 1993 al 2000 del mensile cittadino di politica ed attualità Confronto e del mensile diocesano Fermento, è stato dal 1998 al 2000 addetto stampa e direttore dell’Ufficio Diocesano delle Comunicazioni Sociali dell’Arcidiocesi Amalfi-Cava de’Tirreni, quindi fondatore e direttore responsabile dal 2007 al 2010 del mensile cittadino di approfondimento e riflessioni L’Opinione, mentre dal 2004 al 2010 è stato commentatore politico del quotidiano salernitano Cronache del Mezzogiorno. Dal 2001 al 2004 ha svolto la funzione di Capo del Servizio di Staff del Sindaco al Comune di Cava de’Tirreni, nel corso del 2003 è stato consigliere di amministrazione della Se.T.A. S.p.A. – Servizi Terrritoriali Ambientali, poi dall’ottobre 2003 al settembre 2006 presidente del Consiglio di Amministrazione del Conservatorio Statale di Musica Martucci di Salerno, dal 2004 al 2007 consigliere di amministrazione del CSTP - Azienda della Mobilità S.p.A., infine, dal 2010 al 2014 Capo Ufficio Stampa e Portavoce del Presidente della Provincia di Salerno. Ha fondato e presieduto dal 2006 al 2011 ed è attualmente membro del Direttivo dell’associazione indipendente di comunicazione, editoria e formazione Comunicazione & Territorio. E’ autore delle pubblicazioni Testimone di parte, edita nel 2006, Appunti sul Governo della Città, edita nel 2009, e insieme a Silvia Lamberti Maionese impazzita - Comunicazione pubblica ed istituzionale, istruzioni per l'uso, edita nel 2018, nonché curatore di Tornare Grandi (2011) e Salerno, la Provincia del buongoverno (2013), entrambe edite dall’Amministrazione Provinciale di Salerno.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.