LIBRI & LIBRI L’originale e brillante romanzo thriller  “Ulyssa Lo Sa” di Alessia Sorgato

0
29

La pandemia, l’arrivo del Covid-19 e i vari lockdown hanno certamente cambiato e condizionato le vite di tutti quanti, sia per il cosiddetto privato che per il lato più prettamente professionale e lavorativo.

Anche l’assai complicata macchina della Giustizia ne ha subito inevitabilmente le conseguenze. Non per nulla i suoi ritmi si sono dilungati a dismisura e tanti processi si sono svolti con una lentezza -a dir poco- esasperante. Pertanto anche per gli avvocati, seppur alle spalle una certa e ragguardevole esperienza, è stato molto complicato lavorare come si deve.

Lo sa bene Asia Soldato, l’avvocato penalista protagonista del primo romanzo della brava e accorta Alessia Sorgato, che svolge nella vita reale il suo stesso mestiere. Siamo innanzi non solo a un testo perfettamente e magistralmente scritto, dotato di una trama accattivante, ma anche di un legal thriller dal sapore squisitamente femminile, visto che i personaggi predominanti hanno nomi femminili.

Non per nulla fin dal titolo possiamo ben intuire che anche Ulyssa sarà importante per l’evolversi della storia. Ma chi è costei? Altro non è che la splendida nipote di Asia, che non vede da un po’ di tempo, poiché la giovane ha deciso di studiare non in Italia, bensì in America, vittimologia.

E la scelta si è subito rivelata assai vincente poiché lei è davvero molto brava. Quando torna a Milano per trascorrere le festività natalizie con la sua adorata zia e con le sue amiche del cuore, oltre a vivere momenti di autentico relax con le persone che ama, aiuterà concretamente e psicologicamente la sua parente, per risolvere un caso complicato che è avvolto nel mistero più fitto e conturbante. Un fatto che si è svolto esattamente tra Natale e Capodanno e che ha scosso tutto quanto il vasto Capoluogo Lombardo e non solo.

In pratica, è stato trovato morto nei pressi della stazione centrale un uomo di nome Saverio Arnaldi che ha svolto in vita la professione di ginecologo specializzato in procreazione medicalmente assistita. Ma che cosa ci faceva lì in quel periodo lui che abitata e operava a Napoli? Chi ha avuto l’interesse di farlo fuori?

Ma a inquietare ancora di più l’animo e la mente di Asia è il fatto che colui che viene incriminato per omicidio, un certo Mamadou, diventa suo cliente in una maniera alquanto rocambolesca. In pratica, una voce le chiede, tramite una telefonata anonima, di difenderlo.

Lei inizialmente si spaventa e non capisce chi sia nemmeno chi debba difendere, ma poi comprenderà che lei sa bene chi è quell’uomo, poiché lo ha già visto tante volte proprio nei pressi della stazione dove è stato trovato morto Saverio.

Costui è un rider e si arrangia come può vendendo delle mascherine, che nel 2020, così come oggi sono utilissime e fondamentali per la tutela della nostra e altrui salute. Non sarà facile scagionarlo, soprattutto perché la mentalità imperante tra la gente denota una certa dose di razzismo nei suoi confronti.

E poi la Giustizia è tanto lenta! Ci sono le feste e la pandemia divaga, non è dunque facile riuscire a muoversi velocemente e a lavorare come si deve. Ma grazie alla vicinanza di Ulyssa che con la sua intelligenza farà maggior chiarezza sulla questione, Asia riuscirà a trovare il filo della matassa e a comprendere meglio la faccenda.

Un romanzo completo nelle sue 272 pagine che al di là del delitto e del caso dona ai lettori anche momenti spensierati fatti di risate, aperitivi e cene tra donne.

Chapeau!

 

Casa Editrice: La Torre Dei Venti

Genere: legal thriller

Pagine: 272

Prezzo: 14 €

 

Contatti

http://www.sorgato.it

https://www.facebook.com/Donnecheimparanoadifendersi/

www.latorredeiventi.it

www.gruppoeditorialetabulafati.it

 

Link di vendita online

https://www.latorredeiventi.it/libri/ulyssa-lo-sa/

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.