FISCO & LAVORO Disturbi per l’apprendimento: le regole attuative

0
95

Con la recente Legge di Bilancio 2018 è stata prevista un’agevolazione fiscale per minori o maggiorenni a cui è stato diagnosticato un disturbo specifico dell’apprendimento (Dsa).

Nel Testo unico delle imposte sui redditi (TUIR) è stata introdotta una nuova ipotesi di detrazione Irpef (articolo 1, commi da 665 a 667, Legge 205/2017). E’ stato modificato il comma 1 dell’articolo 15 del TUIR (Detrazioni per oneri), la cui nuova lettera e – ter prevede che dall’Irpef lorda si detrae un importo pari al 19% delle:

spese sostenute in favore dei minori o dei maggiorenni, con diagnosi di disturbo specifico dell’apprendimento (Dsa) fino al completamento della scuola secondaria di secondo grado, per l’acquisto di strumenti compensativi e di sussidi tecnici e informatici, di cui alla Legge 8 ottobre 2010, n. 170, necessari all’apprendimento, nonché per l’uso di strumenti compensativi che favoriscano la comunicazione verbale e che assicurino ritmi graduali di apprendimento delle lingue straniere, in presenza di un certificato medico che attesti il collegamento funzionale tra i sussidi e gli strumenti acquistati e il tipo di disturbo dell’apprendimento diagnosticato”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.