FISCO & IMPRESA Voucher alle Imprese Creative

0
39

Invitalia ha presentato un nuovo strumento a favore delle imprese, che prevede un contributo a fondo perduto fino ad un massimo di 10.000 euro per le imprese di qualsiasi settore che richiedono servizi specialistici erogati da PMI creative: si tratta del Voucher per le Imprese Creative, il quale promuove la nascita, lo sviluppo e il consolidamento delle imprese operanti nel settore creativo attraverso la concessione di contributi, l’agevolazione nell’accesso al credito e la promozione di strumenti innovativi di finanziamento, nonché altre iniziative per lo sviluppo del settore.

Il Capo III del Fondo Imprese creative stabilisce che il Voucher è rivolto alle micro, piccole e medie imprese (PMI) operanti in qualunque settore in possesso dei seguenti requisiti:

essere regolarmente costituite ed iscritte nel registro delle imprese;

le imprese che non dispongono di una sede legale e/o operativa nel territorio italiano devono essere costituite secondo le norme di diritto civile e commerciale vigenti nello Stato di residenza e iscritte nel relativo registro delle imprese (è necessario dimostrare la disponibilità di almeno una sede sul territorio italiano alla data di richiesta della prima erogazione dell’agevolazione pena la decadenza dal beneficio);

le imprese devono essere nel pieno e libero esercizio dei propri diritti e non trovarsi in liquidazione volontaria ovvero sottoposte a procedure concorsuali;

le imprese non devono aver restituito somme dovute a seguito di provvedimenti di revoca di agevolazioni concesse dal Ministero dello sviluppo economico.

Lo scopo della misura “Contributi alle imprese per servizi specialistici” nel settore creativo è finalizzato all’introduzione nell’impresa di innovazioni di prodotto, servizio e di processo e al supporto dei processi di ammodernamento degli assetti gestionali e di crescita organizzativa e commerciale.

I servizi agevolati sono i seguenti:

servizi inerenti ad azioni di sviluppo di marketing e sviluppo del brand;

design e design industriale;

incremento del valore identitario del company profile;

innovazioni tecnologiche nelle aree della conservazione, fruizione e commercializzazione di prodotti di particolare valore storico, artistico e culturale.

Il contenuto, le finalità delle prestazioni e le modalità organizzative dei servizi acquistati devono risultare dal contratto stipulato dopo la presentazione della domanda di agevolazione ed entro 3 mesi dalla data del provvedimento di concessione delle agevolazioni.

L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto per un importo massimo di 10.000 euro fino a copertura massima dell’80% delle spese per l’acquisizione del servizio (se l’80% della spesa ammissibile è superiore a 10.000 euro spetta il voucher massimo stabilito mentre nel caso contrario spetta l’80% dell’importo effettivo).

Le domande vanno presentate esclusivamente in modalità online attraverso la piattaforma web di Invitalia (www.invitalia.it). La compilazione sarà possibile a partire dalle ore 10 del 6 settembre 2022, mentre l’invio è previsto a partire dalle ore 10 del 22 settembre 2022. Le agevolazioni sono concesse sulla base di una procedura valutativa a sportello ed è possibile che, qualora le risorse residue non consentano l’integrale accoglimento delle spese ammissibili previste dalla domanda, le agevolazioni verranno concesse in misura parziale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.