FISCO & IMPRESA Procedura per il versamento rateale dei contributi INPS di maggio sospesi

0
82

I Decreti 18/2020 e 23/2020 hanno previsto la proroga al 16 settembre 2020 dei versamenti aventi scadenza compresa tra l’8 marzo 2020 ed il 31/05/2020, mentre il Decreto Agosto ha modificato ulteriormente le modalità di rientro dei suddetti versamenti.

Infatti, i versamenti sospesi per l’emergenza epidemiologica potranno essere effettuati:

  • in soluzione unica al 16 settembre 2020;
  • in quattro rate di pari importo, mensili, a partire dal 16 settembre 2020;
  • il 50% in data 16 settembre, ed il residuo 50% in massimo 24 rate mensili di pari importo dal 16/01/2021;
  • il 50% in quattro rate di pari importo, mensili, a partire dal 16 settembre 2020 ed il residuo 50% in massimo 24 rate mensili di pari importo dal 16/01/2021.

I versamenti che rientrano nella sospensione riguardano tutte le tipologie (ad eccezione degli avvisi bonari dell’agenzia dell’entrate). Tra i versamenti che potrebbero essere stati legittimamente sospesi vi sono anche quelli relativi alla contribuzione fissa artigiani e commercianti, e quelli relativi ai contributi dei dipendenti.

Mentre per i versamenti erariali non c’è nessuna procedura da seguire per “portare a conoscenza” l’Agenzia delle Entrate di aver usufruito della sospensione, l’Inps nel messaggio 2871 del 20 luglio ha specificato che per poter usufruire della sospensione è necessario darne notizia all’Istituto, tramite la procedura accessibile nell’area Prestazioni e Servizi/Tutti i servizi/Rateizzazione contributi sospesi emergenza epidemiologica Covid-19.

Tale comunicazione è propedeutica al rilascio della specifica codeline che deve essere utilizzata per effettuare il pagamento oggetto di sospensione (in rata unica o in più rate). La procedura potrà essere esperita direttamente dal titolare della ditta individuale o dal legale rappresentante (in caso di società), purché provvisti di credenziali di accesso, oppure demandata ad un intermediario abilitato.

Effettuata la comunicazione, il soggetto interessato troverà nel proprio Cassetto Previdenziale per Artigiani e Commercianti, nella sezione Posizione assicurativa – Dilazioni: “Mod. F24 Covid19”, il modello F24 (privo di importi) dal quale potrà trarre la codeline da utilizzarsi in sede di versamento. La codeline sarà identica sia in caso di versamento in un’unica soluzione sia nel caso di versamento rateizzato.

L’Inps non ha specificato entro quale data debba essere effettuata tale procedura, ma si ritiene che vada effettuata entro il 16 settembre prossimo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.