Vietri sul Mare, torna sabato la “Festa dei Boccali”

0
137

Sabato 28 settembre torna il tradizionale appuntamento con la “Festa dei Boccali”, giunta alla sua XIV edizione.

L’evento favorisce, diffonde ed attua i valori della cooperazione artistica e della solidarietà ed è promosso dall’Associazione di volontariato Humus Onlus, in collaborazione con la Soprintendenza ABAP di Salerno ed Avellino, con  l’Amministrazione Provinciale di Salerno ed è patrocinata  dai Comuni di Salerno e di Vietri sul Mare.

Creato in collaborazione e in sinergia con il Museo della Ceramica di Raito, il Museo Città Creativa di Ogliara, l’evento ospita artisti di varia nazionalità e si caratterizza per  lo scambio  d’idee, di tecniche ed esperienze artistiche accumulate nelle edizioni passate. Un mix di creatività, bellezza e magia, una proposta diversificata capace di coniugare tradizione ed innovazione in nome della solidarietà  in uno scenario d’eccezione, la terrazza di Villa Guariglia dove soffia sempre un vento profumato e dove i colori dei boccali esplodono tra il candore delle nuvole e il rosso dei tramonti settembrini che rendono unico questo imperdibile appuntamento di fine estate.

I boccali,  realizzati sia secondo i dettami dell’antica tradizione, sia attualizzati grazie ai  moderni, raffinati ed estrosi design proposti dagli artisti, sono realizzati nelle numerose botteghe d’arte dove si respira grande passione e il fascino arcano dell’argilla. Armoniosi contenitori di energia vitale, diventano  oggetto della raccolta fondi necessaria alle attività dell’Associazione di Volontariato Humus, presieduta da Lauretta Laureti, rivolte  a disabili ed anziani ma possono  essere  usati per degustare il vino che accompagnerà un buffet  informale e aperto a tutti, grazie al servizio di catering e di cucina curato dagli allievi dell’Istituto Professionale Alberghiero “Virtuoso” di Salerno.

Una festa di colori, suoni e sapori presentata in apertura (ore 19) da Nunzia Schiavone. La conferenza a cura di Matilde Romito, sarà sul tema “Artiste europee sulla costiera amalfitana nella prima metà del Novecento”, seguita da “La ceramica  patrimonio di bellezza fra tradizione ed innovazione” a cura di Mariangela Mandia; interventi di Rita Romano, direttore della Casa circondariale di Salerno, di Gianfranco Casaburi, preside  del Virtuoso di Salerno e della direttrice del Conservatorio Martucci di Salerno, Imma Battista.

A seguire seguire la vendita dei boccali e il concerto degli allievi del Conservatorio Martucci di Salerno. Ingresso libero.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.