Vietri sul Mare, il Premio Vietri a Ermete Realacci

0
150

“L’Italia è forte se fa l’Italia! Se cioè  non cerca di imitare i modelli degli  altri Paesi, ma se scommette sulla qualità, sull’eccellenza, sulla bellezza, sull’innovazione. L’intreccio inimitabile  che c’è, anche qui a Vietri: uno di quei posti da cui l’Italia parla al mondo,  di natura, cultura, coesione sociale, creatività  e capacità artigianale e manifatturiera, sono la chiave di salvezza dell’Italia. Non possiamo competere con la Cina sulla quantità e sul basso prezzo: perdiamo! Se noi scommettiamo sulla qualità legata al territorio, siamo imbattibili. La forza dell’Italia è questa, in tutti i settori!”.  

E’ questo il messaggio lanciato, sabato sera,  dal palco del Teatro Don Bosco di Vietri sul Mare, dall’onorevole Ermete Realacci, Presidente della Commissione Ambiente Territorio e Lavori Pubblici  della Camera dei Deputati, che ha ricevuto   il prestigioso  “Premio Vietri sul Mare ” 2014.

Un riconoscimento  che, come ha ricordato il Sindaco Francesco Benincasa “premia coloro che  si sono distinti nel promuovere e  far rispettare i principi della Costituzione”.  

Il tema di  quest’anno è stato dedicato all’Ambiente,  tutelato dall’articolo 9 della Costituzione Italiana.  Giunta alla sua quarta edizione, la manifestazione ha ricevuto  una onorificenza, giunta   dal Palazzo del Quirinale: la medaglia  al”Premio Vietri” come Premio di Rappresentanza del Presidente della Repubblica.  Il Premio consegnato all’onorevole Realacci dal Sindaco Benincasa,  e dall’Assessore all’Ambiente, Mario Pagano, consisteva in un’opera di straordinario fascino e bellezza: una piastrella, di grandi dimensioni,  raffigurante una foglia, simbolo dell’Ambiente, realizzata dal ceramista  Salvatore Autuori, della Ceramica Pinto. Ai relatori presenti, sono state consegnate invece, delle  belle mattonelle realizzate dal ceramista  Luigi Del Forno, raffiguranti il Duomo di Vietri.

L’onorevole Realacci che è stato uno dei fondatori di  Legambiente, di cui è tuttora presidente onorario, è anche presidente della Fondazione  Symbola, che promuove e valorizza  le qualità italiane, e membro della direzione del Partito Democratico.

“L’Italia deve trovare nella crisi la sua strada.  Se non si ha idea di quello che sarà il futuro, non si riuscirà ad affrontare il presente. L’Italia deve fronteggiare un’enorme quantità di problemi, ma non lo può fare se non capisce quali sono i suoi punti di forza. Noi siamo tra i cinque Paesi al mondo, insieme alla Cina, al Giappone, alla Corea del Sud e alla  la Germania,  che hanno un  surplus manifatturiero sopra i cento miliardi di dollari. Siamo molto più forti in vari settori rispetto ad altri Paesi: dall’agricoltura di qualità; alla meccatronica e in  vari settori del Made in Italy.  Purtroppo L’Italia è un Paese che ha un’immagine di se più debole di quella che è “. Realacci ha  anche ricordato quando, da Presidente di Legambiente, portò avanti la  battaglia per far abbattere l’ecomostro del Fuenti e dichiarato di non conoscere bene la vicenda legata al Crescent: “Ho preso l’impegno ad informarmi di più su questa vicenda”.

Il  Sindaco Francesco  Benincasa, ha ricordato che l’Amministrazione vietrese da sei  anni è particolarmente attenta al tema dell’ambiente: “Ermete Realacci si è distinto in questo settore.  Dopo aver premiato Michele Santoro, Susanna Camusso e Roberto Napolitano, premiamo, per la tutela del paesaggio, Ermete Realacci. In un periodo di crisi, la Green Economy può essere il futuro,  anche ai fini occupazionali e di prevenzione e  tutela del paesaggio. Credo in questa manifestazione, nei principi della Costituzione e nel messaggio che lanciamo ai giovani”.

Il Sindaco ha sottolineato l’importanza di incuneare la cultura, tra il turismo e la ceramica e ricordato che il  premio rientra nel progetto regionale “Concerti d’Estate a Villa Guariglia, diretto artisticamente  da Tonia Willburger, una tra le cinque manifestazioni culturali più importanti realizzate a Vietri, insieme al “Premio Vietri”;   al “Concorso Pianistico Internazionale”; al “Premio Albori” e alla  rassegna “Estate Classica”.

I relatori della tavola rotonda , moderata dalla giornalista Giovanna Di Giorgio, hanno  approfondito il tema:”Sviluppo sostenibile e Green  Economy”. L’Onorevole Tino Iannuzzi, Vice Presidente della Commissione Ambiente della Camera dei Deputati, ha ribadito l’importanza della green economy:”Attorno al tema dello sviluppo sostenibile ruota la principale chiave per il nostro Paese per uscire dalla crisi e vincere la sfida con il mondo”.

Il Presidente del Centro Universitario  Europeo dei Beni Culturali di Ravello, l’Onorevole Alfonso Andria, ha ricordato le innumerevoli iniziative portate avanti, insieme a Realacci, durante i nove anni del suo mandato di Presidente della Provincia di Salerno: “Abbiamo realizzato una collaborazione intensa e costante, congiuntamente, equilibratamente, senza tentazioni fondamentalistiche”.  Il Presidente di Legambiente Campania, Michele Buonomo, ha ricordato che :”Si stanno realizzando sempre più pezzi di green economy in questa regione. Si deve lavorare per creare nuova ricchezza, nuova occupazione, risorse di tipo duraturo. Bisogna cambiare atteggiamento rispetto alla vita dei materiali, al riciclaggio dei rifiuti, alla riduzione, che bisogna declinare nella quotidianità”.

Il dottor Giuseppe Russo, rappresentante di Confagricoltura Campania, ha offerto uno spaccato sulla visione degli agricoltori del meridione della green economy:”Bisognerebbe che la green economy rivalutasse i nostri boschi che coprono il 33% del territorio nazionale e il 30% del territorio campano. Di questa risorsa l’Italia utilizza poco più dell’ 1%”.

La dottoressa Carlotta De Iuliis, della Cartesar Spa, del Consorzio d’Impresa 100% Campania, ha raccontato come, con una rete d’imprese, siano state  realizzate idee vincenti:” Gestiamo le risorse del territorio.  Raccogliamo  la carta da macero che trasformiamo  in prodotti di carta  e cartone che portiamo in tutto il mondo”.

Tra i presenti gli assessori Antonietta Raimondi e Giovanni De Simone, del Comune di Vietri;  il Sindaco di Giffoni Valle Piana, Paolo Russomando;  l’Assessore del Comune di Salerno Franco Picarone e molti rappresentanti delle amministrazioni del territorio provinciale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.