Vietri sul Mare, il Comitato Civico Dragonea denuncia lo stato di incuria delle strade della frazione

2
6142

«Rattoppi al posto dell’asfalto: la soluzione “pressapochista” e“creativa” per le vie di Dragonea. Basta prese in giro»

 

E’ con queste laconiche e lapidarie parole che principia il comunicato stampa di denuncia del Comitato Civico Dragonea riguardo lo stato di degrado delle carreggiate nella popolosa frazione di Vietri sul Mare, Dragonea, che confina con Cava de’ Tirreni.

“Tempistiche ignote e pressappochismo nelle azioni di rattoppo delle buche lungo le strade del nostro popoloso borgo -si legge nella nota stampa- il tutto abbellito con fioriere di ceramica che possano distrarre dai problemi latenti manifestati da anni dai nostri cittadini. Questa è la dovuta considerazione che si merita una frazione così popolosa del comune di Vietri sul Mare? Strade groviera, pericolose ed insicure da percorrere, questa la denuncia che ormai porta avanti da anni il nostro Comitato”.

Il portavoce, Giorgio De Rosa, continua a scrivere: La manutenzione delle strade pubbliche della nostra frazione è sempre disattesa dopo che, in ogni campagna elettorale che si rispetti, c’è sempre chi, promette miracoli. Noi ormai ci abbiamo fatto il callo e ai miracoli non crediamo più. Non accettiamo che un paese civile debba misurarsi con risorse sempre più risicate e che l’improvvisazione e i rattoppi debbano sopperire all’incapacità e all’inadeguatezza amministrativa, a tutti i livelli. Sono trascorsi alcune settimane dalla nostra denuncia quando operai incaricati dal Comune hanno cominciato a eseguire improbabili rattoppi qua e là lungo una parte di via Iaconti”. “Nulla contro i volenterosi lavoratori -prosegue- che, evidentemente, eseguono gli ordini superiori, ma come si fa nel 2022 a rattoppare alla bell’e meglio una strada che anche un cieco, per usare un eufemismo, farebbe asfaltare tutta?! Un intervento quello degli addetti che al posto di buche creerà inevitabilmente degli avvallamenti e delle cunette, considerata la
consistenza delle voragini e del manto di asfalto ormai deteriorato da anni. È allora vero che esistono cittadini di serie A e di serie B?
“.

Il comunicato puntualizza che la situazione è allarmante un po’ in tutta la frazione, con strade ridotte a un colabrodo: “E pensare che qui si concentra un buon 30% della popolazione dell’intero comune vietrese. Forse è una frazione posta più in alto, è meno visibile di Vietri capoluogo per questo viene da sempre considerata meno? Intanto qui le tasse le pagano i nostri cittadini e ci risulta assurdo pretendere quel minimo di manutenzione delle vie del nostro paese per evitare ancor conseguenze peggiori come incidenti o contenziosi con l’ente visto che i danneggiamenti delle vetture sono ormai all’ordine del giorno. Non stiamo chiedendo la Luna, ma solo un po’ più di attenzione e di serietà per problematiche che riguardano davvero l’ordinaria amministrazione, tutto qui”.

Infine, conclude con una richiesta: “Ci attendiamo che l’assessore alla viabilità ci dia una risposta in tempi celeri, come promesso, considerate anche le precarie condizioni del tempo in questo inizio di primavera che porta ancora strascichi invernali che di certo non migliorano lo stato delle nostre strade”.

2 Commenti

  1. buongiorno
    in riferimento al vs articolo per le strade di Dragonea volevo sapere cosa intendete per il 30%” E pensare che qui si concentra un buon 30% della popolazione dell’intero comune”
    perchè gli altri 70% cosa sono?

  2. Siamo riconoscenti a De Rosa e a tutti i cittadini di Dragonea che lottano per le tante inefficienze, e le tante probematiche della nostra frazione. Siete voi la nostra speranza. Chi si rassegna è davvero perduto. Andate avanti, perchè il vostro modo di fare risveglierà molte coscienza dal loro torpore. Grazie per quello che fate.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.