Salerno, al via una serie di interventi straordinari sulla rete viaria provinciale

0
460

E’ molto attesa la conferenza stampa organizzata dal presidente della Provincia di Salerno, Michele Strianese, per annunciare il programma dei lavori per mettere in sicurezza molte strade della provincia e quei comuni, come Tramonti, interessati di recente da cedimenti del terreno e dissesti idrogeologici, o la Chiunzi-Ravello interessata da frane e smottamenti.

Il presidente Strianese ha convocato la riunione per venerdì 12 aprile, alle ore 11, presso la Sala Giunta di Palazzo Sant’Agostino. Sarà presentato il programma straordinario degli investimenti sulla Viabilità. Con il Presidente Strianese, saranno presenti il vicepresidente, Carmelo Stanziola, il consigliere delegato alla Viabilità, Antonio Rescigno e il dirigente alla Viabilità e Trasporti, Domenico Ranesi.

Un vero e proprio miracolo il reperimento di fondi da parte del presidente Strianese, se si pensa che, fino a poco tempo fa, di fronte alle condizioni pietose delle strade provinciali, Palazzo Sant’Agostino giustificava i mancati interventi asserendo di non avere risorse disponibili.  Nemmeno qualche euro in cassa.

A Corbara dove l’anno scorso il sindaco Pietro Pentangelo minacciò di chiudere la strada,  arrivarono soltanto pochi chili di asfalto e di bitume per mettere qualche “pezza”. A Ravello, invece, tutti ricordano ancora la protesta dell’Amministrazione comunale, e la convocazione di una seduta del Consiglio ad hoc,  presieduto da Salvatore Di Martino, in un sito interessato da una delle tante frane.

Intanto sulla Chiunzi-Ravello le frane non si contano più, mentre vanno a rilento, troppo a  rilento i lavori appaltati dalla Comunità Montana, dopo i finanziamenti ottenuti dalla Regione…appena 3 anni fa.

Venerdì sarà presentato alla stampa il programma corredato da numeri e luoghi: quanti lavori e dove, per quali importi complessivi. Un programma definito “straordinario” che sarà realizzato con le più moderne tecnologie e sistemi informativi avanzati per un investimento complessivo di circa 100 milioni di euro, tra grandi opere infrastrutturali (viabilità al servizio dell’aeroporto, Pisciottana, Fondo Valle Calore etc.), opere di lotta al dissesto idrogeologico a protezione delle infrastrutture (muri di sostegno, palificate, riapertura di strade chiuse da tempo) e opere di manutenzione straordinaria diffuse su tutto il territorio provinciale per il ripristino delle necessarie condizioni di sicurezza stradale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.