Ravello, dal 15 ottobre sarà possibile prenotare la carta d’identità elettronica

0
170

Anche a Ravello, a partire dal prossimo 15 ottobre, sarà possibile prenotare presso l’ufficio anagrafe del Comune la nuova carta d’identità elettronica che sostituirà quella cartacea.

Il rilascio di tale documento non è immediato ma richiederà circa 6 giorni lavorativi in quanto prodotto in forma personalizzata dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato e spedito, a scelta del cittadino, presso il proprio domicilio o presso il comune.

Il rilascio del nuovo documento elettronico è subordinato ad un versamento di euro 22,00 (di cui € 16,79 quale corrispettivo al Ministero dell’Interno; € 4,96 di diritto fisso; € 0,25 per diritti di Segreteria) da versare in contanti all’atto della richiesta.

La nuova Carta d’Identità è un documento biometrico, pertanto, al momento della richiesta, il cittadino dovrà rilasciare le proprie impronte digitali. Contestualmente, vanno forniti all’ufficio: fotografia cartacea o in formato elettronico, le cui misure dovranno essere di 35×40 mm, primo piano, sguardo diretto e colori nitidi; tessera del codice fiscale; carta d’identità scaduta, deteriorata o copia denuncia di smarrimento o furto. Oltre ai 22 euro per il pagamento del corrispettivo e dei diritti.

La validità della carta d’identità elettronica varia a seconda dell’età del titolare e si estende, rispetto alle scadenze sotto indicate, fino al giorno e mese di nascita del titolare immediatamente successiva alla scadenza: tre anni se rilasciata a minori di anni tre; cinque anni se rilasciata ai minori di età compresa fra i tre e i diciotto anni; 10 anni per i maggiori di età.

Per i minorenni occorrerà la firma di assenso sulla domanda di entrambi i genitori (anche nei casi di separazione previsti dal vigente codice civile) per la validità all’espatrio e dichiarazione di assenza di motivi ostativi all’espatrio del minore. Tale assenso potrà essere sottoscritto dai genitori in presenza del dipendente addetto ovvero sottoscritto e presentato unitamente a copia fotostatica non autenticata di un documento di identità dei genitori e potrà essere inviato anche in via telematica. In mancanza occorre l’autorizzazione del Giudice Tutelare. L’identificazione del minore avviene mediante i genitori o tramite altro documento di riconoscimento.

L’Ufficiale d’anagrafe o suo delegato al termine dell’operazione rilascerà, al cittadino, la ricevuta della richiesta della nuova Carta d’Identità.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.