Napoli, dal 24 al 26 ottobre un festival letterario dedicato al grande scrittore polacco Herling

0
75

 

Un Festival letterario dedicato a Gustaw Herling-Grudziński, considerato oggi uno dei più grandi scrittori polacchi della seconda metà del XX secolo, è noto soprattutto per le memorie dei due anni di internamento in un gulagInny świat. Zapiski sowieckie, pubblicato in inglese nel 1951, con il titolo A World Apart: a Memoir of the Gulag.“Napoli di Herling”, si svolgerà a Napoli,  dal 24 al 26 ottobre 2019.

Di seguito il ricco programma di incontri organizzati dall’Istituto Polacco di Roma:

giovedì, 24.10.2019
Sala dei Baroni, Castel Nuovo, Via Vittorio Emanuele III
ore 17.00 – Inaugurazione – Saluti istituzionali
Anna Maria Anders – Ambasciatore della Repubblica di Polonia in Italia
Luigi de Magistris – Sindaco di Napoli
Gaetano Daniele – Assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli
Natalino Irti – Presidente dell’Istituto Italiano per gli Studi Storici
Elda Morlicchio – Rettrice dell’Università degli Studi di Napoli “L’Orientale”
Lucio d’Alessandro – Rettore dell’Università degli Studi “Suor Orsola Benincasa” di Napoli
Dario dal Verme – Console Onorario della Repubblica di Polonia a Napoli

ore 17.30 – Presentazione del volume: Gustaw Herling, Etica e letteratura. Testimonianze, diario, racconti, “I Meridiani”, Mondadori 2019 in collaborazione con Mondadori Libri
introduce e modera: Emma Giammattei
con un saluto di: Renata Colorni
intervengono: Krystyna Jaworska, Marta Herling, Goffredo Fofi, Silvio Perrella

Domus Ars, Via di Santa Chiara, 10
ore 20.00 – Concerto La musica abbatte le frontiere
in collaborazione con l’Istituto di Musica e Danza di Varsavia
introduce: Lech Dzierżanowski – L’amicizia fra Roman Palester e Gustaw Herling nelle loro lettere
interpreti:
Agnieszka Marucha – violino
Rafał Zambrzycki-Payne – violino
Jakub Tchorzewski – pianoforte
In programma le musiche di Karol Szymanowski, Dmitrij Šostakovič, Roman Palester, Mieczysław Weinberg, Grażyna Bacewicz e Ryszard Sielicki.
Venerdì, 25.10.2019

Sala del Capitolo, Complesso Monumentale S. Domenico Maggiore, Vico S. Domenico Maggiore
Convegno “L’Europa di Herling”

ore 9.30 – Saluti
Augusto Guarino, Direttore del Dipartimento di Studi Letterari, Linguistici e Comparati dell’Università degli Studi di Napoli “L’Orientale”
Guido Carpi, Dipartimento di Studi Letterari, Linguistici e Comparati dell’Università degli Studi di Napoli “L’Orientale”
Emma Giammattei, Dipartimento di Scienze Umanistiche dell’Università degli Studi “Suor Orsola Benincasa” di Napoli
Stefano de Matteis, Presidente dell’Associazione “Gustaw Herling un mondo a parte – Centro studi”
Józef M. Ruszar, Direttore dell’Istituto della Letteratura

ore 10.00 – I sessione – modera Luigi Marinelli
Wojciech Karpiński – Gustaw Herling-Grudziński: Museo dell’immaginazione
Paolo Morawski, Fondazione Romana Marchesa J.S. Umiastowska – Gustaw Herling-Grudziński e l’Europa: “diario” di una geocultura implicita
Tomasz Makowski, Biblioteca Nazionale di Varsavia – Leggendo Herling

ore 11.30 – II sessione – modera Krystyna Jaworska
Zdzisław Kudelski, Università Cattolica Giovanni Paolo II di Lublino – Che cosa significa essere uno scrittore? Su Gustaw Herling-Grudziński
Stefano de Matteis, Università Roma Tre – Per non dimenticare «gli occhi asciutti degli adulti colpevoli»
Dariusz Jaworski, Istituto del Libro di Cracovia – La verità appartiene alla luce. Che cosa ha da dirci Herling-Grudziński nell’epoca della post-verità? Alcune riflessioni a partire dalle pubblicazioni dell’Istituto del Libro di Cracovia per il centenario della nascita dello scrittore
Discussione

ore 14.30 – III sessione – modera Luca Bernardini
Radosław Sioma, Università Niccolò Copernico di Toruń e Istituto della Letteratura di Cracovia – Il Golgota delle donne. Su “Beata, santa” di Gustaw Herling
Giovanna Tomassucci, Università degli Studi di Pisa – Alcune riflessioni sul rapporto di G. Herling-Grudziński con l’ebraismo
Piotr Kłoczowski, Dorota Fortuna, Museo della Letteratura “Adam Mickiewicz” di Varsavia – L’inventario della biblioteca di Gustaw Herling nel suo studio a Villa Ruffo, a cura di Dorota Fortuna

ore 16.00 – IV sessione – modera Laura Quercioli Mincer
Magdalena Śniedziewska, Università di Breslavia e Istituto della Letteratura – Herling e Elsa Morante: poeti delle “piccole patrie”
Alessandro Ajres, Università degli Studi di Torino – L’autobiografia italiana nei racconti di Herling
Discussione
Chiusura lavori

Basilica di Santa Chiara, Via Santa Chiara, 49/C
ore 20.00 – Toni Servillo legge
Requiem per il campanaro di Gustaw Herling
nell’adattamento di Stefano de Matteis
in collaborazione con Teatri Uniti
Sabato, 26.10.2019

Aula delle Mura Greche, Università degli Studi “L’Orientale”, Piazza San Domenico Maggiore, 12
ore 10.00 – Gli studenti leggono Herling
lettura delle traduzioni degli studenti delle polonistiche italiane
modera: Andrea Ceccherelli

Istituto Italiano per gli Studi Storici, Palazzo Filomarino, Via Benedetto Croce, 12
ore 14.00 – Gustaw Herling e il suo mondo. Testimonianze
modera: Marta Herling
Intervengono:
Anna Bernhardt, Édith de la Héronnière, Elena de Varda, Wojciech Karpiński, Zdzisław Kudelski, Titti Marrone, Józef Opalski, Silvio Perrella, Piero Sinatti, Vera Verdiani, Mariusz Wilk

Presentazione della
Mostra documentaria “Gustaw Herling – ritratto napoletano”
a cura di Joanna Borysiak

Visitabile dal 25 ottobre al 15 novembre
lunedì – venerdì ore 9.30 – 18.30

16.30 – Proiezione film “Diario scritto sotto il vulcano”, 1995, reg. Andrzej Titkow, 59’, vo sott.it.

organizzazione: Istituto Polacco di Roma
co-organizzazione: Dipartimento di Studi Letterari, Linguistici e Comparati presso l’Università degli Studi di Napoli “L’Orientale”
partner: Comune di Napoli – Assessorato alla Cultura e al Turismo, Istituto Italiano per gli Studi Storici, Università degli Studi di Napoli “L’Orientale”, Università degli Studi “Suor Orsola Benincasa” di Napoli
patrocinio: Fondazione “Biblioteca Benedetto Croce”
sostegno: Ambasciata della Repubblica di Polonia a Roma, Istituto della Letteratura, Adam Mickiewicz Institute/Culture.pl, Istituto di Musica e Danza di Varsavia, Consolato della Repubblica di Polonia a Napoli
collaborazione: Associazione “Gustaw Herling un mondo a parte – Centro studi”, Associazione Italiana Polonisti, Biblioteca Nazionale di Varsavia, Istituto della Documentazione e degli Studi sulla Letteratura Polacca di Varsavia, The Polish Book Institute – Istituto del Libro di Cracovia, Mondadori Libri, Parrocchia di Santa Chiara a Napoli, Teatri Uniti
ringraziamenti: Domus Ars – Centro di Cultura, Gabinetto Collezione Musicale della Biblioteca dell’Università di Varsavia, Associazione Istituto Letterario “Kultura”, Wydawnictwo Literackie di Cracovia

Ingresso libero fino ad esaurimento posti
Info: segreteria.roma@instytutpolski.org

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.