Napoli, “Be social, Be healthy”: il 18 giugno il PA Social Day 2019 sui temi dell’innovazione digitale

0
63

Giornalisti, comunicatori, professionisti della salute, associazioni e cittadini insieme per condividere esperienze e progettualità sulla comunicazione e l’innovazione digitale della salute e dell’ambiente. L’appuntamento è martedì 18 giugno, dalle ore 9.00 alle 13.30, nell’Aula Magna di Biotecnologie (Via Tommaso De Amicis 95 – piano terra) con l’evento “Be social, Be healthy” promosso da PA Social, Associazione per la nuova comunicazione, in occasione della seconda edizione del PA Social Day, e dall’Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II ed accreditato dall’Ordine dei Giornalisti della Campania. La partecipazione all’iniziativa è gratuita ed aperta a tutti.

Dopo il successo dello scorso anno, si ripete l’appuntamento con il PA Social Day, un evento unico nel suo genere a livello internazionale con 18 città impegnate in contemporanea sui temi della nuova comunicazione. L’evento è organizzato e promosso da PA Social, la prima associazione in Italia dedicata allo sviluppo della nuova comunicazione, quella portata avanti attraverso social network, chat, intelligenza artificiale e tutti gli strumenti innovativi messi a disposizione dal digitale. PA Social è, infatti, una rete di comunicatori e una comunità di buone pratiche in cui si raccontano esperienze, provando a migliorare i servizi al cittadino e la qualità del lavoro dei professionisti della comunicazione e dell’informazione.

In ogni regione si svolgerà un convegno #pasocial, in diretta web e social, aperto alla partecipazione di tutti, in cui sarà affrontato e approfondito un tema specifico legato alla nuova comunicazione e al rinnovato rapporto tra enti, aziende pubbliche e cittadini, incentivato e sviluppato grazie alle tante piattaforme di nuova comunicazione. L’obiettivo dell’iniziativa è ampliare il dibattito, sollecitare un confronto, raccogliere idee e proposte, allargare ulteriormente la rete della nuova comunicazione, sviluppare e incentivare la nascita di nuove esperienze. Inoltre, in questa occasione, saranno resi noti, in tutti i 18 eventi, i risultati di una nuova ricerca – promossa da PA Social e dall’Istituto Piepoli – che misura il grado di connessione tra Pubblica Amministrazione, cittadini, imprese e social/chat. Un rapporto che, come dimostreranno i dati, negli anni va consolidandosi sempre di più.

Il tema che sarà affrontato a Napoli è legato alla nuova comunicazione della salute, dell’ambiente e della qualità della vita.

Dopo i saluti istituzionali di Luigi Califano, Presidente Scuola di Medicina e Chirurgia, Vincenzo Viggiani, Direttore Generale dell’AOU Federico II, Pietro Citarella, Referente Regionale PA Social e Ottavio Lucarelli, Presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Campania, Alessandra Dionisio, responsabile Comunicazione, URP e Ufficio Stampa dell’AOU Federico II e Pasquale Popolizio, giornalista, digital strategic planner e componente Osservatorio Nazionale sulla Comunicazione Digitale, condurranno la giornata che sarà introdotta dalla performance artistica di Felice Morra, psicoterapeuta ed operatore teatrale.

Sarà poi il momento della prima sessione, dal titolo “Conversando di… comunicazione, salute e ambiente”, dedicata a tre conversazioni tra giornalisti ed esperti. Nella prima, dal titolo “Contrastare l’obesità, tra messaggi e valori da comunicare, dall’infanzia alla terza età. Siamo troppo o abbastanza social?”, Ettore Mautone, giornalista de “Il Mattino” converserà con Gabriele Riccardi, Direttore dell’UOC di Diabetologia dell’AOU Federico II e con Helga Sanità, Direttrice di Ricerca MedEat Research dell’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa.

Adriano Albano, giornalista Rai TgR, converserà con Lilla Bravaccio, Responsabile dell’UOSD Neuropsichiatria Infantile dell’ AOU Federico II e Claudia Di Napoli, dell’Istituto Calcolo e Reti ad Alte Prestazioni – C.N.R., di “Comunicazione e innovazione digitale, quali sfide per la salute. Tra social e sociale, ambienti interconnessi”.

“Salute dell’uomo, salute dell’ambiente: un legame da raccontare… ma come? Pillole di narrazioni e story-telling” è invece l’argomento della conversazione che sarà condotta da Enzo Niola, medico e giornalista di Canale 21, che si confronterà con Salvatore Panico, Responsabile dell’UOSD Epidemiologia Clinica e Medicina predittiva e Alberto Ritieni, Professore Ordinario Chimica degli alimenti.

Terminate le tre conversazioni, si darà il via alla seconda ed ultima sessione della giornata: “Buone pratiche di comunicazione della salute e dell’ambiente. Fare rete… si può”, dedicata al talk e alla rassegna di testimonianze. Umberto Russo e Salvatore Isaia, conduttori del programma di TV Luna “Salute a tutti”, intervisteranno, come nel loro salotto televisivo, Silvestro Scotti, Presidente dell’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Napoli; Teresa Rea, Vice Presidente dell’Ordine delle Professioni Infermieristiche di Napoli; Fabrizio Capuano, Delegato regionale della Federazione Italiana delle Associazioni di Volontariato in Oncologia; Gaetano Cafiero, CEO Keylon; Silvia Lamberti, addetta alla comunicazione del Piano di Zona Servizi Sociosanitari Ambito S2 di Cava dei Tirreni; Pasquale Petrillo, funzionario dell’Ufficio Scolastico Regionale coautori del libro “Maionese impazzita. Comunicazione pubblica e istituzionale, istruzioni per l’uso”.

Al termine, spazio alle domande e alle riflessioni della platea.

Il PA Social Day è realizzato grazie ai partner Infocamere, L’Eco della Stampa, Digital4Democracy e ai media partner Agi, ipress, cittadiniditwitter.it e ilgiornaledellaprotezionecivile.it.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.