Maiori, domenica 25 ottobre la manifestazione “Per non dimenticare”, in ricordo dell’Alluvione del 1954

0
133

La Città di Maiori, con i volontari del Servizio Civile e l’associazione “La Feluca” organizzano per domenica 25 ottobre 2015, alle ore 18.00, presso Palazzo Mezzacapo, Sala degli Affreschi, la manifestazione “Per non dimenticare”, in ricordo del 61° anniversario dell’Alluvione che colpì Maiori e la provincia di Salerno nella notte tra il 25 ottobre 1954.

Dopo i saluti del primo cittadino, Antonio Capone, è in programma un’introduzione a cura di Donato Sarno, Presidente dell’Associazione La Feluca.

Clou dell’evento è il filmato, “Per non dimenticare”, realizzato dai volontari del Servizio Civile della Città di Maiori, che si basa in particolare su testimonianze dei sopravvissuti alla tragedia, con foto storiche della distruzione della città a seguito della tremenda alluvione. Verrà evidenziata la ciclicità delle alluvioni in Costiera Amalfitana, ricordando anche la tragedia più recente, quella di Atrani nel 2010, in cui perse la vita la giovane Francesca Mansi.

L’alluvione del 1954 si manifestò con tutta la sua furia durante la notte tra il 25 e 26 ottobre. Nella circostanza, anche i Comuni di Minori, Vietri sul Mare e Tramonti, subirono analoga tragedia; persero la vita 316 persone, di cui 37 nella sola Maiori, e si dovettero registrare 350 feriti e 10 mila senzatetto.

L’alluvione cambiò profondamente la morfologia di Maiori, le frazioni alte ed il corso principale vennero distrutti e crollarono ben 15 palazzi.

I volontari del Servizio Civile Nazionale hanno inteso così ricordare le vittime di quella tragedia, sollevando l’attenzione anche sulla fragilità del territorio costiero.

Tramite l’associazione Expoitaly e il Comune di Maiori, 9 ragazzi tra i 18 e i 28 anni, agiranno per un anno sul territorio di Maiori con progetti di ambito sociale e culturale,  finalizzati al coinvolgimento della popolazione maiorese di tutte le fasce di età. I progetti sono cinque in tutto, “Bibliopolis 2014”, “Informando 2014”, “Voi e Noi”, “Diritti di Pace 2014” e “Città di Pace”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.