La poesia del viale dei poeti di Vietri sul Mare incanta i soci del Club Rotary Salerno Est

0
479

E’ iniziato con un viaggio nella poesia il nuovo anno sociale del Club Rotary Salerno Est, presieduto dal dottor Pierluigi Carraro, che ha voluto salutare l’estate con una grande festa organizzata nella meravigliosa e suggestiva  cornice della Villa Comunale di Vietri sul Mare.

Alcuni dei soci del Club, coordinati dal regista teatrale Andrea Carraro, hanno recitato le poesie  scritte dai poeti della nostra terra, dedicati  alla prima perla della Costiera: Vietri,  trascritte su  piastre in ceramica (60×30) realizzate da importanti artisti ceramisti vietresi: Salvatore Autuori, Enza D’Arienzo, Claudio Cuccurullo, della ceramica  Klaus, Pasquale Liguori, Franco Raimondi, Antonio Serio, Lucio Liguori e Giovanni Mosca  poste sul muro che costeggia quello che è stato chiamato: ”Il viale dei Poeti”, inaugurato, nel 2011, dal Sindaco di Vietri sul Mare, l’avvocato  Francesco Benicasa e nato da un’idea del giornalista, “vietrese verace”, Vito Pinto: ”Vietri ha ispirato questi poeti di grande levatura e questo viale che scende in calma pendenza: un luogo romantico, della memoria, il luogo della nostra infanzia,  sede un tempo di Villa Carosino; mi è sembrato ideale per divenire un luogo di emozioni. Camminare in questo viale significa riacquistare un senso di serenità e di pace. Questi versi di diversi poeti raccontano la Costiera : un territorio che, come diceva Domenico Rea, nel giorno della creazione Dio ha curato in modo particolare  non trascurando un solo dettaglio”.

A recitare, con intensità e passione, le poesie del “Viale dei poeti” scritte da Alfonso Gatto, Francesco Agresti, Giustiniano Benatti, Martha L. Canfield e Antonio Ragone sono stati i soci del Club: Antonio Calabrese, Marcello Fasano, Renato Vicinanza; Bruno Maione, Maria Rosa Sansone, Maurizia Albano ed Emilio Trani.

Una delle poesie del “Viale dei poeti”: “Vietri anima di terra”, scritta dal poeta vietrese Vincenzo Tafuri, è stata letta dallo stesso poeta che è anche socio del Club Rotary Salerno Est.: “Questa poesia è un omaggio alla mia terra che amo”. Tutti i presenti hanno colto la passione, il coinvolgimento emotivo e la grande sensibilità dei soci che hanno recitato le poesie trasmettendo la loro emozione. “La poesia fa scaturire sensazioni che ognuno vive a modo proprio” ha affermato il Presidente del Club, Pierluigi Carraro, che ha deciso di scegliere la Villa Comunale di Vietri per organizzare la “Festa dell’Estate” del Club:”E’ un posto affascinante e magico: offre sempre emozioni diverse che cambiano col cambiare delle ore del giorno”.

Anche per il  regista  teatrale Andrea Carraro la Villa Comunale di Vietri è un luogo di arte,  amore e sogno: ”Questa zona del mondo non si può legare a nessuna lingua. Tutte le lingue sono autorizzate a vivere qui a Vietri: città del mondo”.

Ma Vietri non è soltanto ceramica, musica e poesia come ha ricordato il Vicesindaco Antonietta Raimondi: ”Il  Comune di Vietri è molto attento alle politiche sociali. E’ l’unica voce che, nonostante i tagli, non ha subito alcuna decurtazione. La nostra amministrazione promuove tutte le iniziative rivolte al sociale”.

Il Sindaco Francesco Benincasa, che ha ricevuto il gagliardetto del Rotary Salerno  Est dal Presidente del Club ha sottolineato lo spirito che anima i soci del Rotary: “La solidarietà rientra tra le nostre attenzioni principali   e le energie positive del Rotary sicuramente potranno essere impiegate sinergicamente con quelle dell’amministrazione comunale.  Il Rotary annovera tra i propri soci molti vietresi e mi inorgoglisce aver dato loro  la disponibilità di organizzare questa serata in  questa meravigliosa e incantevole  location: anche questo è un momento di promozione turistica del nostro territorio. I soci del Rotary Salerno Est non potevamo scegliere posto migliore  della nostra suggestiva Villa Comunale, dove c’è la concreta applicazione della ceramica all’architettura  e dove la cultura è rappresentata dalle poesie di questi nostri poeti che hanno scritto di Vietri, aggiungendo un altro tassello al mosaico della nostra storia, fatta di argilla e di emozioni, di scrittori, poeti e artisti”.

Di grande effetto il concerto del gruppo “Errantes – Progetto flamenco” composto dal chitarrista Fabio Notari, dal percussionista Pasquale Di Lascio e dalla cantante Maria Pia Del Giorno che, con la sua voce calda e graffiante, ha proposto brani di musica latina e napoletana arrangiata in versione flamenco.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.