In corso in questi giorni il progetto Enit e Distretto Turistico Costa D’Amalfi per un turismo sostenibile

0
82

Al via la seconda parte del progetto integrato per la promozione di itinerari di viaggio a basso impatto ambientale

ENIT e Distretto Turistico Costa d’Amalfi per un turismo sostenibile è un nuovo progetto nato dalla collaborazione fra ENIT- Agenzia Nazionale Italiana del Turismo, il Distretto Turistico Costa d’Amalfi, la Rete Sviluppo Turistico Costa d’Amalfi e Forum Anders Reisen, un’associazione aziendale e imprenditoriale con sede ad Amburgo specializzata in un turismo a impatto zero che comprende agenzie di viaggio di e tour operator tedeschi di piccole e medie dimensioni, specialisti con certificazione in turismo sostenibile.

Lanciato ufficialmente il 13 settembre 2021, con un press trip che ha coinvolto 8 giornalisti della stampa tedesca, i quali hanno avuto modo di toccare con mano le esperienze legate al turismo sostenibile in Costa d’Amalfi, dal 25 al 29 ottobre la seconda parte del progetto ospiterà una gruppo di tour operato della Germania, specializzati in esperienze di viaggio green, in un trade workshop dove avranno modo di incontrare di persona gli operatori e gli imprenditori del comparto turistico e della sostenibilità della Costa d’Amalfi.

Dal 26 e il 28 ottobre ci sono due incontri B2B (nella foto sopra l’incontro di ieri 26 ottobre a Conca dei Marini) dove gli operatori locali del turismo sostenibile locale potranno presentare e promuovere le loro attività ai responsabili dei tour operator tedeschi che successivamente proporranno ai vari clienti, desiderosi di esplorare la Costiera Amalfitana come una destinazione rivolta a un turismo responsabile.

“Siamo molto soddisfatti del rapporto di collaborazione con ENIT. Il lavoro di racconto della parte meno conosciuta della costiera sta producendo già degli ottimi risultati sui media internazionali. Intanto questo workshop offre l’opportunità ai nostri operatori di stringere rapporti commerciali con i migliori tour operator tedeschi e rafforzare un mercato sensibile ai temi della sostenibilità e del turismo green,” dichiara Andrea Ferraioli, Presidente Associazione Distretto Turistico Costa d’Amalfi, Rete Sviluppo Turistico Costa d’Amalfi.

(nella foto sopra la cena degustazione a km 0 al Calajanara restaurant dell’hotel La Conca Azzurra di Conca dei Marini a conclusione della giornata di ieri)

“Il turismo è una risorsa fondamentale per lo sviluppo dell’economia del Paese, e il miglioramento della qualità della vita – dichiara il Presidente ENIT Giorgio Palmucci  – Il turismo sostenibile obbliga a considerare il viaggiatore nella propria complessità di agenti sociali e non solo come homo economicus. Una maggiore attenzione al patrimonio ed ai territori crea inoltre le premesse per un allargamento delle aree dei flussi turistici a tutte le regioni, verso centri minori e mete meno conosciute e crea condizioni di maggiore vivibilità, minore affollamento in presenza di beni culturali e naturalistici degni di nota” conclude Palmucci.

Oltre agli appuntamenti B2B, i tour operator tedeschi verranno coinvolti in escursioni e passeggiate volte a far scoprire loro il patrimonio ambientale costiero.

(nella foto sotto la degustazione nella giornata di ieri dell’olio Campitiello dop nella Tenuta Campitiello, mentre Salvatore Criscuolo spiega le caratteristiche del prodotto, delle cultivar e dell’agricoltura eroica, protagonista del turismo sostenibile)

E’ possibile entrare nella rivista Authentic Amalfi Coast e scoprire le pagine del libro sulla Costa d’Amalfi  al sito www.authenticamalficoast.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.