Cava, traffico paralizzato all’uscita del sottovia veicolare

1
901
foto tratta da profilo Fb

Traffico bloccato e serpentone di auto lungo il  sottovia veicolare di Corso Principe Amedeo a Cava de’ Tirreni.

A poco più di dieci giorni dall’inaugurazione della nuova opera stradale si registrano code e intasamenti lungo il sottovia e sulla parte sopraelevata del trincerone che dovrebbero invece decongestionare il traffico della Statale 18.

Come si evince dalla foto postata da un cittadino cavese su Facebook, il congestionamento stradale si crea all’altezza dell’incrocio con Villa Alba dove, alla rotatoria, confluiscono tutte le auto. Un vero e proprio imbuto che paralizza la circolazione.

Altro che, come si sente dire da esponenti dell’Amministrazione comunale metelliana, voler far credere che con l’apertura di questa arteria stradale il traffico veicolare bypassi il centro storico cittadino. Così sarà ma solo quando verrà completata quest’opera pubblica nata proprio per superare il centro cittadino. Per ora non è così e il sottovia attuale di fatto resterà un’opera pubblica incompiuta, monca, ma anche sostanzialmente inutile, se non verrà completata.

Articolo precedenteCINEMA “5 è il numero perfetto”. Era mio figlio – Era mio padre
Articolo successivoObbrobri metelliani
Diplomata al liceo classico, ha poi continuato gli studi scegliendo la facoltà di Scienze Politiche. Giornalista pubblicista, affascinata da sempre dal mondo della comunicazione, collabora con la rivista Ulisse online sin dalla sua nascita nel 2014, occupandosi principalmente di cronaca politica e culturale. Ideatrice, curatrice e presentatrice di un web magazine per l'emittente web Radio Polo, ha collaborato anche col blog dell'emittente radiofonica. Collabora assiduamente anche con altre testate giornalistiche online. Nel suo carnet di esperienze: addetto stampa per eventi e fstival, presentazione di workshop, presentazioni di libri e di serate a tema culturale, moderatrice in incontri politico-culturali.

1 commento

  1. 28.09.2019 – By Nino Maiorino – Non poteva essere diversamente, era previsto in quanto quel posto costituisce il collo di un imbuto tale e quale com’era prima dell’apertura del sottovia. Il sottovia velocizza il traffico veicolare evitando che le auto che devono dirette nord-sud-nord invadano le corsie superiori, le quale consentono l’accesso alle varie zone della città, ma è logico che entrambi i flussi di traffico, quello inferiore e quello superiore, si blocchino all’altezza di Villa Alba. La soluzione sta solo nel completamento dell’opera che deve portare il traffico verso Via Riondino.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.