Cava, tavolo di concertazione tra Comune, Asl ed Osservatorio sulla disabilità

0
372

 

Si è svolto ieri pomeriggio, nella Sala Gemellaggi del Palazzo di Città di Cava de’Tirreni, il tavolo di concertazione tra l’Amministrazione comunale e l’Osservatorio cittadino sulla condizione delle persone con disabilità, nell’ottica di definire un percorso sinergico mirato alla riduzione del disagio che colpisce le fasce deboli della popolazione.

All’incontro hanno preso parte il Sindaco Vincenzo Servalli, il presidente della commissione comunale politiche Sociali dott.ssa Paola Landi, il Presidente dell’Osservatorio cittadino sulla condizione delle persone con disabilità dott. Vincenzo Prisco, il Direttore del Distretto ASL ex 63 dott. Francesco Perrotta, il dirigente del III settore dott. Romeo Nesi, esponenti dell’Osservatorio e del personale del III Settore Servizi alla persona del Comune di Cava de’ Tirreni.

“Terrò personalmente la delega alle Politiche Sociali- ha affermato il sindaco Vincenzo Servalli– e lavoreremo tutti insieme con il personale del Piano di Zona e dei Servizi Sociali comunali in un continuo dialogo per individuare le problematiche e ricercare le priorità così  da elaborare in maniera unitario le relative soluzioni”.

Molto soddisfatto dell’esito dell’incontro il presidente dell’Osservatorio cittadino sulla condizione delle persone con disabilità dott. Vincenzo Prisco che espresso il suo plauso per la vicinanza dell’Amministrazione comunale e l’attenzione ricevuta dagli uffici preposti. Elementi questi “lasciano intravedere un percorso che possa dare risposte alle persone disabili ed alle loro famiglie attraverso un comune percorso di ascolto e di concertazione”.

L’Osservatorio è in attività da quindici anni e raggruppa al suo interno ben tredici associazioni.

Da parte del Direttore del Distretto ASL ex 63 dott. Francesco Perrotta è stata espressa la piena collaborazione per quanto attiene l’integrazione socio-saniatria. “Siamo aperti all’ascolto – ha dichiarato Perrotta– verso proposte di miglioramento dei nostri Livelli essenziali di assistenza (LEA). Lavoreremo insieme con l’Amministrazione comunale per l’eliminazione delle barriere architettoniche ancora presenti all’interno delle sedi che ospitano i diversi uffici del Distretto sanitario.”.

Al fine di rendere operativa l’azione sinergica tra Amministrazione comunale ed Osservatorio cittadino sulla disabilità sono stati già programmati una serie di incontri che riguardano il miglioramento delle aree di sosta riservate ai disabili, l’eliminazione delle barriere architettoniche su strade, scuole, edifici pubblici in genere e l’attivazione di uno sportello di informazione ubicato nel palazzo di Città.

Articolo precedenteIl danaro sotto la mattonella
Articolo successivoCava, Enrico Bastolla chiede il commissariamento del PD cittadino
Sono un giornalista e mi occupo di comunicazione pubblica in un Piano sociale di Zona. Amo leggere, sono appassionata del mare e nei miei consumi culturali ci sono il cinema, la musica e i beni artistici. Sono il presidente dell’Associazione Comunicazione&Territorio che pubblica Ulisse on line e organizza da undici edizioni la rassegna letteraria Premio Com&Te, che rappresenta, tra l'altro, un momento di confronto tra giovani studenti e scrittori del panorama letterario italiano. Ho collaborato per molti anni con testate giornalistiche a diffusione locale e regionale, quali Confronto, l’Opinione, il Giornale di Napoli, Il Mattino, il Corriere del Mezzogiorno, e curato uffici stampa ed attività di comunicazione pubblica ed istituzionale presso comuni, aziende pubbliche ed il Conservatorio statale Martucci di Salerno. Ho insegnato teoria e tecnica della comunicazione presso alcuni istituti superiori della provincia di Salerno. Seguo con grande attenzione le evoluzioni della comunicazione pubblica in Italia ed in particolare il gruppo dell’Associazione #PASocial. Credo che la Pubblica amministrazione debba stare là dove sta il cittadino e quindi anche utilizzare, con la dovuta accortezza, i canali social.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.