Cava, Servalli ordina ai privati il ripristino dello stato dei luoghi per riaprire la Strada Provinciale dell’Avvocatella

0
665

Finalmente si intravede una luce alla fine del tunnel per la riapertura al traffico veicolare della strada provinciale SP75 che collega Cava de’ Tirreni, presso la frazione di San Cesareo, con le frazioni alte del Comune di Vietri sul Mare, in particolare quella di Dragonea.

Il sindaco di Cava de’ Tirreni, Vincenzo Servalli, con l’Ordinanza sindacale n.13 del 14/01/2021 ha ordinato ai proprietari del terreno franato sull’arteria stradale, l’Associazione ADA Amici e Dame dell’Avvocatella, di dare entro 15 giorni esecuzione immediata al ripristino dello stato dei luoghi.

Dopo esattamente quattro mesi dalla chiusura della strada a seguito di un incendio di vaste proporzioni divampato in un terreno privato a ridosso del santuario dell’Avvocatella, con conseguente franamento di materiale sulla via sottostante, e numerosi incontra tra l’Ente provinciale e in Comuni di Cava de’ Tirreni e Vietri sul Mare dagli esiti deludenti per la risoluzione del problema, finalmente la problematica pare aver trovato una svolta in senso risolutivo. L’ultimo sopralluogo risale allo scorso 11 gennaio, durante il quale i tecnici degli Enti sopracitati hanno constatato un peggioramento della situazione, probabilmente anche a causa delle forti piogge. Ragion per cui bisogna agire celermente per evitare ulteriori scivolamenti della coltre di terreno sulla strada e sul sottostante vallone Bonea.

Una notizia positiva per i circa 2000 abitanti della Frazione di Dragonea che negli ultimi mesi hanno dovuto utilizzare un percorso alternativo per recarsi a Cava, gravato di ben tre tratti semaforizzati, oltre alla difficile percorribilità di ulteriori tratti interessati quotidianamente da parcheggio lungo la carreggiata, impedendo a volte anche il passaggio di mezzi di soccorso, e che hanno dovuto lottare con le lungaggini burocratiche e i tempi biblici della politica prima di poter intravedere una soluzione all’orizzonte.

Grande merito va anche al ruolo svolto dal Comitato Civico Dragonea che fin da subito ha lottato per far terminare l’emergenza in tempi rapidi, dialogando con le istituzioni. “Siamo contenti di aver appreso questa notizia – ha asserito il geometra Gaetano Vicinanza, figura apicale del Comitato – ma saremo vigili sull’effettivo rispetto dell’esecuzione dei lavori affinchè si ponga finalmente termine ai pesanti disagi sofferti dai cittadini di Dragonea in questi mesi”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.