Cava, Servalli a De Luca: “Attenzione al settore ceramico e per le pizze da asporto”

0
2796

“Il risultato degli ultimi 27 tamponi sono tutti negativi. Il trend sta migliorando significativamente. Siamo inoltre in attesa dell’esito del secondo tampone (il primo è risultato negativo) per due nostri concittadini”. Sono questi i dati degli ultimi aggiornamenti dati dal sindaco di Cava de’ Tirreni, Vincenzo Servalli.

Pertanto al momento a Cava sono 22 le persone positive al coronavirus, di cui 4 in strutture ospedaliere, per un totale complessivo di 34 casi di contagio, 6 deceduti e 6 guariti.

Si attende nelle prossime ore il risultato di circa altri 30 tamponi. Permangono da rispettare rigidamente fino al 4 maggio le norme imposta dal Governo nazionale.

Terminata la distribuzione dei buoni spesa ai cittadini cavesi in difficoltà che ne hanno fatto richiesta, il sindaco Servalli ha fatto sapere che si sta riflettendo sulla possibilità della riapertura dei termini di presentazione delle domande per consentire a quanti non hanno fatto in tempo a fare la richiesta.

“In attesa di indicazioni dal Governo centrale e dalla Regione Campania sul come potersi comportare dal 4 maggio in poi – ha evidenziato Servalli – ho sollecitato il presidente De Luca sulla possibilità di riaprire le pizzerie per l’asporto e sul comparto ceramico, chiamando in causa anche il sindaco di Vietri sul Mare, Giovanni De Simone. Si tratta di un comparto che non può essere lasciato al di fuori del sistema delle iniziative dei vari settori”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.