Cava, Ospedale S. M. dell’Olmo: il consigliere Raffaele Giordano chiede la convocazione ad horas della Commissione Sanità

1
239

L’Ospedale Santa Maria dell’Olmo di Cava de’ Tirreni è ancora una volta nell’occhio del ciclone, dopo l’ennesima sospensione del reparto di Rianimazione in seguito alla riapertura del Centro Covid all Ospedale “Da Procida” di Salerno e il trasferimento di personale dal nosocomio metelliano.

Al momento a Cava sono sospesi i ricoveri e tutte le attività chirurgiche ed è garantita soltanto la guardia anestesiologica h24 per le urgenze.

Il consigliere comunale di opposizione, Raffaele Giordano, è intervenuto al riguardo chiedendo la convocazione con urgenza della Commissione Sanità e Servizi Sociali.

“Ho chiesto, ad horas, la convocazione di una commissione consiliare straordinaria sulla sanità – spiega Giordano nella sua richiesta – Gli ultimi 10 giorni hanno evidenziato tutta la disorganizzazione della medicina territoriale ed ospedaliera a Cava”.

“L’aumento vertiginoso della curva pandemica, con numeri mai visti prima – continua il consigliere Giordano – e il sensibile incremento dei servizi richiesti, giustifica solo parzialmente le difficoltà che i cittadini stanno vivendo a causa di una mancata programmazione nei mesi scorsi. Caos e disinformazione ai centri vaccinali, all’USCA e lunghe file alle farmacie. Persone positive lasciate da sole a casa senza istruzioni su cosa fare. Coinvolti anche tanti bambini. Moltissime telefonate ricevute per segnalare, ahimè, anche il poco supporto della medicina di base”.

Giordano conclude: “Il nostro Ospedale ancora una volta è sacrificato e mortificato nei servizi e nelle professionalità da scelte aziendali inconcepibili che ne mettono a repentaglio la sussistenza. Tutto questo perché non esiste una regia, un’organizzazione efficiente messa su nei mesi in cui il Covid ha rallentato la sua corsa. Non si può continuare così”.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.