Cava, migliora il bilancio comunale ma da ripianare quello dell’Ausino

0
1149
Adolfo Salsano (foto dal profilo FB)

Il bilancio comunale di Cava de’ Tirreni è in netto miglioramento nonostante le condizioni disastrose e la situazione di disordine trovata all’atto dell’insediamento nel 2015.

E’ questo la sintesi della conferenza stampa che si è tenuta ieri mattina a Palazzo di Città e che ha visto la presenza del sindaco, Vincenzo Servalli, e dell’assessore al Bilancio, Adolfo Salsano. Nel corso dell’incontro il Sindaco ha elogiato il lavoro di Salsano, definendolo un pilastro dell’Amministrazione.

“Viviamo con il buco nero dei 350mila euro di mutuo annuo delle Co.Fi.Ma. e stiamo portando avanti, con grandi sforzi, una politica di gestione oculata delle risorse. Il finanziamento di 2milioni e 400mila euro per la discarica di Cannetiello è ossigeno puro per le casse comunali e ci consente di spostare la nostra attenzione su altre priorità”. Così ha esordito Servalli.

La parola è poi passata a Salsano che ha evidenziato il problema, a suo avviso, di fondo, ossia il lascito in eredità di un indebitamento per “cose inutili” che ha messo in ginocchio le casse comunali, oltre ad una evidente confusione dei conti. “Da questa situazione di partenza siamo riusciti pian piano a ripianare lo stato delle cose”, ha proseguito l’assessore. “Abbiamo messo in atto un’operazione di recupero nell’enorme sacca di evasione (ad es. passi carrabili, imposte di pubblicità, imposta di soggiorno) e ad oggi non è stato anticipato un solo euro di tesoreria, né è stato tolto un euro alle politiche sociali”.

Ma andiamo a vedere in pratica quali sono le voci che verranno toccate in seguito alla variazione di bilancio e al finanziamento ottenuto nel mese di luglio dalla Regione per la messa in sicurezza della discarica di Cannetiello:

  • 600mila euro per la messa in sicurezza delle scuole;
  • 100mila euro per l’arredo urbano della piazza di Passiano;
  • 300mila euro per i lavori di messa in sicurezza in via Troisi;
  • 600mila per l’eliminazione delle barriere architettoniche;
  • 150mila per l’adeguamento di locali ex pretura;
  • 400mila euro per lavori di adeguamento allo Stadio comunale;
  • 150mila euro per lavori di sistemazione al Civico cimitero.

Unica nota stonata, come emerse nel corso del passato Consiglio comunale, un passivo di 2milioni e 100mila dell’Ausino, società di Servizi Idrici Integrati che gestisce il servizio idrico anche nel comune di Cava de’ Tirreni. Il debito, ha assicurato l’assessore Salsano, verrà ripianato gradualmente dalla società senza alcun esborso da parte delle casse comunali metelliane, ma soltanto attraverso l’azione dell’Ausino.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.