Cava, la Regione Campania finanzia con 130 mila euro il progetto “Le Corti dell’Arte Festival”

0
120

La Regione Campania del presidente De Luca finanzia con ben 130.000 euro il progetto “Le Corti dell’Arte Festival” la cui candidatura al bando regionale “Poc Campania, 2014/2016 – Linea strategica 2.4 Rigenerazione Urbana, politiche per il turismo e cultura, approvato con Decreto Dirigenziale n. 91 del 08 agosto 2016, era stata promossa e approvata con delibera della Giunta comunale lo scorso 7 luglio.

Il Comune di Cava era stato indicato come Capofila degli altri Enti di Nocera Superiore, Sarno, Siano e San Valentino Torio per le sue dimensioni organizzative. Le parti hanno stipulato un protocollo d’intesa che ha visto approvato il programma presentato dal partenariato pubblico, che si articola in una serie di iniziative raggruppate in un unico, grande evento per promuovere e valorizzare il territorio in cui sarà realizzato il progetto.

Gli eventi si svolgeranno dal 10 dicembre 2016 all’8 gennaio 2017 e sono previsti en plein air sotto i portici metelliani, nelle Basiliche e nelle Chiese più rappresentative del centro cittadino e delle frazioni.

La sezione invernale del progetto “Le Corti dell’Arte Winter Festival” prevede performances ed esibizioni di musica popolare lungo il corso porticato, concerti di musica colta e rassegne di corali e polifoniche.

Questo il programma: il 10 dicembre al Teatro Alambra, Lucio incontra Lucio con Sebastiano Somma; l’11 dicembre lungo il borgo, The Fantomatik Orchestra & Gingle Band; il 16, 17 e 18 dicembre Festival degli Artisti di Strada; il 22 dicembre nel centro storico, New Orleans Dixie Band; il 25 dicembre nella Cattedrale, Concerto di Natale; il 26 dicembre nella chiesa di San Giacomo, Ancia Libera Recital; il 30 dicembre nel centro storico, la Notte del Tamburo; il 1 gennaio a Palazzo di Città, Concerto di Capodanno; il 7 gennaio nella Basilica della Madonna dell’Olmo, Jingle Band e Piccoli Archi; l’8 gennaio all’Abbazia Benedettina, la Corale Estro armonico.

Cava de’ Tirreni riprende, quindi, un ruolo di capofila di progetti culturali d’avanguardia, nonostante i bilanci sempre più esigui, e siamo sicuri che la cittadinanza recepirà in maniera adeguata, come già è accaduto, quanto sarà essi presentato.

L’obiettivo è quello di creare un circuito turistico e promuovere il territorio, riattivando l’economia e il territorio anche attraverso la cultura.

Si tratta di un primo importante tassello, vediamo però come e se ci saranno degli altri.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.