Cava, il gruppo Siamo Cavesi attacca Servalli sul concorso alla Metellia: “Un’altra falsa partenza”

0
331

Non si placa la bufera di polemiche che si sono scatenate in seguito al bandimento del concorso per 15 operatori economici alla Metellia Servizi.

Dopo la dura accusa del gruppo “La Fratellanza” capitanato da Luigi Petrone, anche i consiglieri comunali di Siamo Cavesi,  Marcello Murolo, Raffaele Giordano e Vincenzo Passa, hanno stigmatizzato l’accaduto.

Si legge in ina nota stampa: “Il concorso appena bandito dalla Metellia Servizi è stato già ritirato. Sarebbe stato il sindaco Vincenzo Servalli a chiedere alla società municipalizzata del Comune di Cava che si occupa, tra l’altro, della raccolta dei rifiuti urbani, di posticipare la procedura per l’assunzione di 15 operatori ecologici”.

“La decisione – continua il gruppo consiliare – giunge dopo le molte polemiche che erano state giustamente sollevate a causa di una clausola del bando di concorso, secondo la quale erano necessari almeno 3 mesi di esperienza lavorativa pregressa, nella mansione richiesta, quale condizione necessaria per acceder alle prove concorsuali.
Non sappiamo se la decisione del sindaco sia la conseguenza delle proteste per la clausola o, banalmente, un’operazione per riacquistare un consenso che non sembra più così granitico, consentendo a tutti di partecipare ad una selezione tanto propagandata durante la campagna elettorale”.

Il comunicato termina con duro giudizio sull’operato dell’Amministrazione comunale: “Sta di fatto che ancora una volta si dimostra che efficienza e trasparenza dell’azione amministrativa sono concetti che sfuggono all’amministrazione Servalli”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.