Cava de’ Tirreni, sul caro-parcheggi La Fratellanza critica Servalli e Metellia

0
119
foto Angelo Tortorella

“Basta fare cassa sulla pelle dei cittadini, inconsapevoli e incolpevoli: ad affermarlo è stato il Gruppo Consiliare de LA FRATELLANZA,con l’intervento di Bruno D’Elia nel Consiglio del 30/09/2021, dopo che l’assessore Germano Baldi, a nome dell’Amministrazione Servalli, aveva illustrato il nuovo piano tariffario per i parcheggi a Cava”.

E’ quanto si legge nel comunicato stampa diffuso dal gruppo consiliare La Fratellanza.

“I cittadini fruitori dei parcheggi comunali a pagamento disseminati sia al centro città che in periferia, gestiti dalla Metellia, si sono ritrovati al cospetto di un rincaro davvero incredibile -si legge ancora nel comunicato- Rincaro che ostacola anche la “ripartenza” dell’attività commerciale dell’intera città. Molti cittadini incominciano a trovare conveniente recarsi nella vicina Nocera per effettuare gli acquisti. Ad oggi, l’unica forma di ripartenza che si registra risulta esser quella delle casse comunali!”

“Senza dire -prosegue il comunicato- che, questo aggravio sproporzionato – se non illogico – del costo della sosta, ha travalicato di fatto quel rapporto di trasparenza e lealtà che deve sussistere e sorreggere il giusto rapporto tra amministrazione e cittadino fruitore di un servizio. Infatti, l’ultimo bilancio della Metellia è  stimato in attivo per circa 230 mila euro, nonostante alcuni costi sostenuti che noi riteniamo superflui o inutili: sponsorizzazioni di manifestazioni indette dall’amministrazioni Servalli”.

“Dove è la necessità di aumentare le tariffe? -si chiede La Fratellanza- Dove sta il problema? LA FRATELLANZA, non può che recepire e farle sue, le rimostranze, che da parte dei cittadini cavesi si levano contro l’amministrazione Servalli che ha voluto gli aumenti”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.