Cava de’ Tirreni, nuova stangata: il Comune aumenta la tassa di soggiorno del 150%

0
330

Il Comune di Cava de’ Tirreni ha deciso di aumentare l’imposta di soggiorno. Chi soggiornerà nella cittadina metelliana si troverà quindi a pagare un contributo maggiore rispetto al passato.

La decisione è stata presa ieri mattina dalla Giunta comunale che ha votato con esito favorevole tale deliberazione. I turisti che verranno in vacanza a Cava per soggiornare dovranno pagare di più rispetto a oggi.

Il regolamento per l’applicazione dell’imposta di soggiorno prevede scaglioni basati sulla classificazione delle strutture ricettive.

Gli aumenti sono del 150%. Gli alberghi a 2 stelle passeranno da 0,50 euro al giorno a 1,50, mentre quelli a 3 stelle andranno da 1 euro attuali ai 2,50 al giorno. Per chi soggiornerà in hotel a 4 stelle la tariffa sarà di 4 euro anziché 1,50, mentre salirà a 5 euro euro (rispetto ai 2 attuali) nei 5 stelle.

Non sfuggono agli aumenti neppure le altre tipologie di alloggio. I turisti pagheranno 1,50 euro al giorno rispetto agli attuali 0,50 per pernottare nelle strutture extra alberghiere (B&B, agriturismi, affittacamere, case vacanza, foresterie, case religiose d’ospitalità, appartamenti per ferie, fitti brevi).

Ospiti che hanno già prenotato per le vacanze natalizie sono costretti a subire un aumento immediato mentre la concorrenza tra città e territori si fa sempre più agguerrita. Sono note le problematiche finanziarie del Comune ma non può pagare il turismo, settore economico che già è in difficoltà a tenere il passo con le realtà circostanti. Con evidenti ricadute negative non solo sul commercio ma in generale sull’intera economia cittadina.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.