Cava de’ Tirreni, Legambiente “Terra Metelliana”: nasce il primo Centro Urbano per la Transizione Energetica

0
88

Sono in corso i preparativi per l’apertura del primo centro in Italia interamente dedicato ad uno dei pilastri del Recovery Fund e della lotta ai cambiamenti climatici, si tratta di quella transizione energetica che rappresenta una straordinaria occasione di sviluppo per le aziende e per i territori, portando con sé un ventaglio di occasioni anche per i cittadini.

Il centro, che aprirà ad inizio anno accanto al nuovo Parco Urbano del trincerone ferroviario in Via Caliri n. 2,  vuole favorire la transizione locale tramite l’incontro tra cittadini e imprese del settore, con consulenze gratuite, un Info Point accessibile al pubblico, eventi a tema e tramite lo sviluppo di nuovi progetti capaci di attirare i fondi del PNRR su Cava de’ Tirreni.

L’iniziativa promossa da Legambiente “Terra Metelliana” ha un’alta valenza ambientale puntando ad aiutare i cittadini in scelte a basso impatto, come installare un impianto fotovoltaico, scegliere un’automobile elettrica, ottenere un bonus edilizio o individuare il modello di caldaia più eco-friendly. Inoltre, tra gli obiettivi dichiarati dal team di Legambiente c’è anche la costruzione della prima Comunità Energetica Rinnovabile della provincia di Salerno, sul modello di quanto realizzato a San Giovanni a Teduccio da Legambiente Campania.

Oggi è attiva la fase di selezione delle aziende partner del Centro Urbano, operanti nei settori principali della transizione energetica, dalla mobilità elettrica alla fornitura green di energia, passando per la sensoristica e A.I, impianti energetici, ecobonus e risparmio idrico. Per le aziende interessate è possibile fare richiesta di adesione entro il 20 gennaio 2022, compilando il modulo presente su terrametelliana.it/centrourbano.

I vantaggi per le aziende partners vanno dalla gestione del portfolio pratiche, al corner informativo dedicato, passando per le campagne marketing e la partecipazione agli eventi dedicati, oltre alla possibilità di guidare insieme a Legambiente la transizione energetica del territorio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.