Cava de’ Tirreni, ieri sera manifestazione contro l’Amministrazione comunale

0
537

Nessun simbolo di partito, solo i bisogni della gente. Si è svolta ieri sera a piazza Abbro, di fronte a Palazzo di Città, una manifestazione contro l’Amministrazione comunale di Cava de’ Tirreni organzzata dall’associazione “Da padre in figlio 1919” a cui hanno aderito numerose altre associazioni cavesi insieme ai cittadini.

Erano presenti nello spiazzale che accoglieva anche tanti bambini a rappresentanza dello sport giovanile,  alcuni politici locali come Marcello Murolo e Raffaele Giordano, Marco e Alfonso Senatore, Fabio Siani e  Eugenio Canora.

La protesta della piazza aveva come oggetto il modus operandi dell’Amministrazione Servalli, ritenuto fallimentare e insoddisfacente, nonché vessatorio e offensivo verso Cava de’ Tirreni.

“Siamo stanchi di questo reiterarsi di situazioni perpetrate sulle spalle dei cittadini -sono state le parole dei rappresentanti associativi al corteo- esigiamo maggior rispetto per la storia della città e attenzione per le esigenze dei cittadini, da difendere anche nelle sedi istituzionali che da tempo ci hanno tagliato fuori”.

Sono stati toccati vati temi, come la salvaguardia dell’Ospedale Santa Maria dell’Olmo, in sotto organico, fortemente depotenziato dalla chiusura di reparti importanti e continuamente sotto minaccia di chiusura totale. I presidenti di diverse associazioni sportive hanno chiesto una miglior gestione delle strutture che ospitano le associazioni sportive e culturali, oltre che il ribasso delle tariffe, dopo che lo sproporzionato aumento ha comportato enormi difficoltà alle famiglie e alle associazioni costrette a svenarsi e ad emigrare fuori dal contesto cittadino.

Applausi scroscianti dei presenti hanno accompagnato i vari discorsi (molto sentito anche quello che trattava l’argomento movida senza qualità, ma soltanto con caos, risse e vendita di alcool) con la promessa finale che questa è la prima di una serie di manifestazioni e che ogni volta verranno toccati temi sensibili affinché si dia la possibilità di proiettarsi nel futuro alla città di Cava che sta vivendo un presente difficilissimo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.