scritto da Rita Cardone - 12 Maggio 2022 17:36

Cava de’ Tirreni, all’IIS “Della Corte-Vanvitelli” in ripresa i Progetti europei

Cava de' Tirreni, all’IIS “Della Corte-Vanvitelli” in ripresa i Progetti europei

“La nostra scuola è proiettata sempre più verso una dimensione europea” questo l’impegno, ribadito più volte dalla Dirigente Prof.ssa Franca Masi, nel sollecitare e attuare  progetti europei che coinvolgessero docenti e alunni per un  confronto e arricchimento con altre realtà scolastiche dell’UE.

E, in questi anni, all’IIS”Della Corte -Vanvitelli” tante le attività di progetti formativi di  docenti e  alunni sono state svolte in partenariato con istituti europei anche con la piattaforma di Etwinning, tanto da ottenere il riconoscimento di Scuola Etwinning dal 2018, grazie anche  alla referente e coordinatrice Erasmus Plus e Ambasciatrice Scuola, la prof.ssa Gianna Barrella e a tutto il corpo docente.

Progetti ora in ripresa con un  primo step grazie alla presenza, nei giorni scorsi, di una delegazione di tre docenti provenienti dall’Istituto IES Cerro del Viento Malaga Spagna, nell’ambito del  Progetto Erasmus+ azione KA1  (mobilità staff) per attività di jobshadowing;  poi con   Erasmus+ azione KA1 Skilled STaff  sarà prevista la mobilità per venti docenti dell’istituto   per  jobshadowing e  training course verso istituti europei; e in futuro  rivolti gli studenti dei vari indirizzi di studio.

Accogliendo il team spagnolo la Dirigente Scolastica Prof.ssa Franca Masi ha ribadito l’impegno profuso nei confronti degli studenti e docenti da anni coinvolti in attività di scambio culturale e di confronto, su temi relativi alla salvaguardia dell’ambiente, al rispetto dei diritti umani, al vivere nel rispetto del mondo che ci circonda.

“Siamo stati in passato- ha sottolineato la Dirigente Scolastica– coinvolti in attività di formazione con vari paesi europei  e nell’ottica della cooperazione a superare una terribile pandemia, adesso   siamo chiamati tutti insieme a far sentire la nostra voce coesa verso l’obiettivo comune della pace. È giunto il tempo, come ha detto ieri il nostro presidente Mattarella, in occasione del suo discorso al Consiglio d’Europa, di fare prove di dialogo e non di forza tra le  superpotenze. Nel nostro piccolo   oggi con la nostra Web Radio/TV Irradio, grazie alla presenza dei nostri graditissimi ospiti desideriamo far giungere a tutti il nostro essere messaggio di pace e fratellanza tra i popoli”.

Con questo spirito comune  le attività  svolte all’IIS “Della Corte -Vanvitelli” hanno riscontrato apprezzamenti e soddisfazione da parte della delegazione spagnola, che ha potuto osservare le  metodologie didattiche e laboratoriali dei vari indirizzi in particolare di quello economico, riguardo al business administration; prendere visione della dotazione tecnologica, all’avanguardia, in possesso dell’istituto;  conoscere   alcune aziende del territorio per le attività di PCTO;  e visitare  luoghi di interesse storico-culturale.

E’ stata, dunque, un’occasione per conoscere le attività didattiche  inerenti agli indirizzi del settore tecnologico, economico ed elettronico,  e momento propizio per relazionarsi con le istituzioni del territorio  e  le associazioni ambientaliste. A sigillare, poi, i legami tra i partner sono state le linee comuni da intraprendere, definendo accordi e incontri per la realizzazione delle attività in Italia e all’Estero.

Laureata in Scienze politiche, indirizzo politico-internazionale, docente di ruolo nelle discipline giuridiche ed economiche da 27 anni,attualmente titolare all’IIS “Della Corte-Vanvitelli. Collaborazione da giovane universitaria con giornali locali Fermento, Confronto e L’Opinione, altresì con l’Osservatore romano, l’Avvenire e il Mattino. Da sempre impegnata nel volontariato prima con i minori, poi con i tossicodipendenti, poi attiva nei progetti missionari con i padri cappuccini in Congo, costituendo l’associazione Pietre Vive,di cui ricopre la carica di Presidente; nonché lavorando in rete per i Corridoi umanitari e sul territorio locale verso tutte le situazioni di disagio sociale ed economico; e con l’associazione Pax Christi per le scuole di Pace.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.