Cava, cosa è successo ai portici del Borgo Scacciaventi?

0
2273

“It’s a long way to Rome” era il titolo di una locandina nazista durante la Seconda Guerra Mondiale per indicare che l’avanzata degli americani, dopo lo sbarco in Sicilia, procedeva a passo di lumaca e l’obiettivo di raggiungere Roma era lontano.

Ricollocando quella frase nell’attualità cavese, potremmo dire che è ancora lunga la strada per far sì che i nostri magnifici portici assurgano a patrimonio dell’Unesco come è stato a gran voce chiesto negli scorsi giorni da tanti cittadini, dopo aver saputo nei giorni passati che quelli di Bologna erano stati inseriti nel patrimonio dell’umanità.

Proprio in queste ore i nostri amati portici sono stati immortalati in alcune foto pubblicate su Facebook in cui si vede che ad alcuni archi nell’antico Borgo Scacciaventi sono state fissate delle strutture in metallo che ne hanno alterato la bellezza. Anche un nostro lettore ci ha inviato le medesime foto, confessando che è rimasto basito di fronte a tale obbrobrio e reclamando che non si può restare inermi a tale vista.

Ignoriamo quale sia lo scopo e chi ne sia l’autore, certo è che anche noi siamo rimasti esterrefatti nel vedere queste immagini che rendono l’idea di un centro storico decadente che certo non può ambire, come in tanti cavesi hanno auspicato, a diventare patrimonio Unesco.

In quello che sembra soprattutto un Far West in cui tutto è lecito, intanto, si sono immediatamente scatenate le proteste dei cittadini metelliani che non hanno lesinato duri commenti. “Uno scempio!!!”, ha scritto su Facebook gerardo Lepre al quale replica Teresa Marino: “Ma i beni culturali non dicono nulla?”. Ma ci sarebbe da chiedersi dove siano i nostri amministratori comunali, l’ufficio tecnico, i vigili urbani? Boh.

Non meno scandalizzata la reazione di Pino Cretella: “Circa 40 anni fa c’erano delle edicole che erano attaccate ai portici dove i negozianti esponeva i loro articoli, come giornali ecc. Furono TOLTE per restituire il decoro ai pilastri dei portici!! Oggi vedo che la strafottenza sta di nuovo prendendo il sopravvento e, si deturpa ancora di più quella che è una delle cose più belle rimaste di questa città. E poi si vuole fare il confronto con i portici di Bologna che ultimamente sono diventati Patrimonio dell’Umanità? Ma VERGOGNATEVI!“.

Siamo sicuri che non finirà qui con i commenti…

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.