Cava, a tutela dell’acqua pubblica la Giunta delibera di trasformare l’Ausino in azienda speciale

0
125

Avviate dalla Giunta comunale metelliana la procedura per la trasformazione dell’Ausino Spa in Azienda speciale consortile di diritto pubblico a finalizzata esclusivamente alla produzione, erogazione e gestione del Servizio idrico integrato nel territorio degli enti locali consorziati.

Questi i principi fissati dalla Giunta metelliana:  l’Azienda  dovrà,  in  via  esclusiva,  operare  nell’ambito  della  produzione,  erogazione  e gestione del Servizio idrico integrato nel territorio degli enti locali consorziati; non potrà perseguire fini di lucro, anche in via indiretta;   dovrà  garantire  la  effettiva  partecipazione  della  popolazione  residente  nel territorio  degli  enti  locali  consorziati  alle  scelte  qualificanti  relative  alla  produzione, erogazione e gestione del Servizio idrico integrato; infine, dovrà garantire la partecipazione dei propri dipendenti alle scelte qualificanti relative alla organizzazione del lavoro.

“Era un impegno -dichiara il sindaco Vincenzo Servalli- che avevo assunto prima come Consigliere comunale, insieme a tutto il gruppo del Pd e poi in campagna elettorale,  quello di salvaguardare un bene prezioso come l’acqua soprattutto nell’interesse dei cittadini cavesi e credo dell’intero ambito consortile. L’Ausino è un vanto per Cava de’ Tirreni che ne è stata la fondatrice e garantisce acqua di qualità da oltre un secolo e riteniamo con forza debba restare esclusivamente nell’ambito del pubblico”. (foto Angelo Tortorella)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.