scritto da Redazione Ulisseonline - 21 Febbraio 2024 17:55

Agropoli, positivo bilancio per il secondo anno di gestione comunale del CineTeatro “E. De Filippo”

Ricco il cartellone delle proposte messe in campo sia per il teatro che per il cinema che hanno fatto registrare un ottimo riscontro da parte del pubblico, in costante crescita

Si è tenuta questa mattina nel foyer del CineTeatro “De Filippo” di Agropoli la conferenza stampa per presentare il resoconto della gestione comunale della struttura per l’anno 2023. Sono intervenuti: il Sindaco della città di Agropoli, Roberto Mutalipassi e il consigliere comunale delegato alla cultura, Franco Crispino. Hanno relazionato: il funzionario dell’Area 1 – Cultura, Giuseppe Capozzolo; il direttore artistico, Pierluigi Iorio; il responsabile di Mekanè (gestore servizi cinematografici), Attilio Rossi.

Dopo il primo, si chiude con il segno più anche il secondo anno di gestione comunale del Cineteatro di via Taverne. Ricco il cartellone delle proposte messe in campo sia per il teatro che per il cinema che hanno fatto registrare un ottimo riscontro da parte del pubblico, in costante crescita.

E’ sempre maggiore l’apprezzamento per le proposte dello spettacolo dal vivo. La settima stagione teatrale (dicembre 2022 – marzo 2023), con 9 spettacoli (di cui uno fuori abbonamento); l’ottava stagione (novembre 2023 – aprile 2024) con 10 spettacoli (con due fuori abbonamento). Diversi sold out registrati nella stagione numero sette; già tre spettacoli con il medesimo risultato per il cartellone 2023 – 2024 ed altri con platea che è andata molto vicina al limite dei posti disponibili. Gli abbonamenti della nuova stagione hanno fatto registrare una impennata significativa con tanti nuovi utenti e la conferma dei fedelissimi, sempre più appassionati e entusiasti di assistere agli spettacoli dal vivo proposti. Venendo ai numeri: sono stati complessivamente oltre 23.000 in totale gli spettatori. Tale numero include gli 11 spettacoli teatrali, gli 8 spettacoli della rassegna di teatro amatoriale, gli altri 9 spettacoli (concessi dietro canone) di teatro e musica, le matinée per le scuole, convegni, eventi comunali, saggi e concerti.

Per quanto riguarda il settore cinema gli spettatori da gennaio a dicembre 2023 sono stati 26.804 su un totale di 80 film proposti (nel 2022 furono 13.622 per 56 titoli proposti).

Gli incassi per il 2023 sono stati pari a pari a 236.757,75 euro (includono incassi cinema, spettacoli teatrali e vari, saggi di danza, concessione bar, oltre incassi pubblicitari), mentre le spese sono state di 219.501,65 euro. Il saldo netto è di 17.256,10 euro.

Quest’anno, sulla scia dello scorso anno, verrà riproposta la rassegna di teatro amatoriale, che diventa un festival aperto a tutte le compagnie amatoriali/dilettantistiche della regione Campania.

Avrà inizio dalla seconda settimana di aprile e alla fine della kermesse una giuria di esperti consegnerà due premi: uno al miglior spettacolo, dedicato a Vito Barone e un altro di migliore attore/attrice dedicato a Gino Landolfi. E poi ci sarà una assoluta novità: si tratta di “Aperture – nuovi percorsi teatrali”, con inizio dal 27 marzo 2024 che consisterà in spettacoli “di nicchia” dove lo spettatore sarà protagonista sul palcoscenico, a due passi dalla scena.

Ad andare in scena saranno compagnie indipendenti con spettacoli che sapranno conquistare il pubblico, anche grazie alle particolari modalità di fruizione.

Rivista on line di politica, lavoro, impresa e società fondata e diretta da Pasquale Petrillo - Proprietà editoriale: Comunicazione & Territorio di Cava de' Tirreni, presieduta da Silvia Lamberti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.