La Cavese non è stata ripescata per la Lega Pro

1
223

È ufficiale: la Cavese Calcio non è uscita vittoriosa dal ripescaggio in Lega Pro. Il sogno si è sgretolato in un caldo pomeriggio di agosto.

Il Consiglio federale, presieduto da Gabriele Gravina, si è riunito oggi alle 13 per la decisione ufficiale su quali saranno le squadre ripescate che andranno a colmare i dodici posti vacanti in Lega Pro per il campionato 2016/2017.

Le società in lizza erano: Albinoleffe, Lupa Roma, Aurora Pro Patria, Melfi, Racing Club Roma, Forlì, Fondi, Fano, Olbia, Taranto, Cavese, Monza, Reggina, Rieti, Vibonese e Lecco.

Il Consiglio ha deliberato quali sono le società che possedevano i requisiti atti ad essere ammesse a sostenere il campionato in Lega Pro a partire dal prossimo 28 agosto. Il Monza, che in un primo tempo sembrava avercela fatta pur non avendo partecipato ai playoff, è stata invece respinta.

La Cavese ha tenuto col fiato sospeso e le speranze in una sorta di limbo fino all’ultimo momento a causa di alcuni problemi con la Co.Vi.Soc. (Commissione di vigilanza sulle società di calcio professionistiche). Ed ora la doccia fredda è arrivata dopo giorni di congetture e speranze.
Adesso c’è tempo fino a sabato per presentare il ricorso. La speranza è appesa a un filo.

1 commento

  1. Rivolgersi al presidente per le spiegazioni….perchè forse ha omesso qualcosa in fase di presentazione della domanda.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.