Cava de’ Tirreni, sul bilancio la critica di Siamo Cavesi: “Messa una toppa a spese dei cittadini, ma mancano interventi strutturali”

0
359
foto Aldo Fiorillo

“Il sindaco Servalli preferisce fare comizi e lanciare accuse anziché spiegare cosa intende fare per evitare che si producano nuovi squilibri finanziari”

«L’Amministrazione ha cercato di scaricare su altri le responsabilità per il progressivo deterioramento dei conti comunali, pur essendo costretta ad ammettere che solo nell’ultimo anno il disavanzo è aumentato di 12 milioni di euro».

E’ questo l’attacco del comunicato stampa diffuso poca fa dal gruppo consiliare “Siamo Cavesi” all’indomani della seduta consiliare con cui è stato approvato il bilancio di previsione.

«Nei loro interventi, i Consiglieri Comunali di Siamo Cavesi -si legge nella nota- hanno evidenziato come manchi una strategia seria e credibile per uscire dalla crisi».

«Non si hanno risultati diversi se si continuano a fare le stesse cose con le stesse persone», ha affermato il consigliere Murolo nel proprio intervento.

«Il consigliere Giordano -continua la nota- ha contestato in particolare la decisione del Comune di Cava di uscire dal Consorzio delle Farmacie comunali, sottolineando come si tratti di un ulteriore colpo a quei servizi di utilità sociale pensati per aiutare le fasce più deboli della popolazione. Il capogruppo Passa, infine, è intervenuto contestando in particolare l’aumento delle tariffe, accusando l’Amministrazione di strozzare le attività commerciali e sportive a Cava».

«Quello che più colpisce – è il commento conclusivo degli esponenti di Siamo Cavesi – è il fatto che sia stata fatta una lunga disamina storica sulle finanze cavesi, ma nulla è stato detto su cosa si intende fare per voltare pagina nella gestione delle finanze comunali. Il piano di alienazione – sempre a condizione che si riesca a trovare acquirenti per tutti gli immobili che sono stati posti in vendita – è un rimedio per ripianare le passività già maturate, ma bisogna intervenire anche affinché non si creino nuovi squilibri».

«Manca -conclude il comunicato firmato dai consiglieri di Siamo Cavesi Marcello Murolo, Raffaele Giordano e Vincenzo Passa- ogni riferimento ad una doverosa razionalizzazione delle spese del Comune. Inoltre, nessuna risposta è stata data ad alcune richieste di chiarimenti su specifiche voci di bilancio, anche perché il sindaco, per nascondere le evidenti difficoltà dell’amministrazione e per evitare di scendere nei dettagli, ha preferito tenere un comizio per criticare le proteste che si sono scatenate sui social, senza mai arrivare veramente al cuore dei problemi».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.