L’Appendino è la sindaca più amata

0
136

Dal sondaggio realizzato da Ipr Marketing per Il Sole 24 Ore sul gradimento dei politici locali da parte dei cittadini, viene fuori che il sindaco pentastellato di Torino, Chiara Appendino, è il più amato fra i primi cittadini, mentre quello di Roma, sempre pentastellato, Virginia Raggi, è la sindaco meno gradita in assoluto e fa peggio di lei solo la sua collega del Pd di Alessandria. Al secondo posto del gradimento c’è il sindaco di Firenze del Pd Dario Nardella, mentre spicca in terza posizione l’ex grillino Federico Pizzarotti, alla guida del Comune di Parma. Al quarto posto si piazza  Luigi De Magistris, primo cittadino di Napoli che risale dalle posizioni di coda delle ultime edizioni del sondaggio, mentre l’eterno Clemente Mastella, eletto a giugno sindaco di Benevento, è al decimo posto nel gradimento. Morale della favola? Sul gradimento di un sindaco da parte dei propri cittadini giocano diversi fattori, in ogni caso, nel governo di una città la differenza la fanno le persone, a prescindere dalla loro appartenenza e storia. (foto Giovanni Armenante)

Articolo precedenteL’Istat conferma: il 2016 si chiude in deflazione
Articolo successivoNapoli, oggi pomeriggio nel segno del fuoco… le porcellane di Capodimonte
Giornalista, ha fondato e dirige dal 2014 il giornale Ulisse on line ed è l’ideatore e il curatore della Rassegna letteraria Premio Com&Te. Fondatore e direttore responsabile dal 1993 al 2000 del mensile cittadino di politica ed attualità Confronto e del mensile diocesano Fermento, è stato dal 1998 al 2000 addetto stampa e direttore dell’Ufficio Diocesano delle Comunicazioni Sociali dell’Arcidiocesi Amalfi-Cava de’Tirreni, quindi fondatore e direttore responsabile dal 2007 al 2010 del mensile cittadino di approfondimento e riflessioni L’Opinione, mentre dal 2004 al 2010 è stato commentatore politico del quotidiano salernitano Cronache del Mezzogiorno. Dal 2001 al 2004 ha svolto la funzione di Capo del Servizio di Staff del Sindaco al Comune di Cava de’Tirreni, nel corso del 2003 è stato consigliere di amministrazione della Se.T.A. S.p.A. – Servizi Terrritoriali Ambientali, poi dall’ottobre 2003 al settembre 2006 presidente del Consiglio di Amministrazione del Conservatorio Statale di Musica Martucci di Salerno, dal 2004 al 2007 consigliere di amministrazione del CSTP - Azienda della Mobilità S.p.A., infine, dal 2010 al 2014 Capo Ufficio Stampa e Portavoce del Presidente della Provincia di Salerno. Ha fondato e presieduto dal 2006 al 2011 ed è attualmente membro del Direttivo dell’associazione indipendente di comunicazione, editoria e formazione Comunicazione & Territorio. E’ autore delle pubblicazioni Testimone di parte, edita nel 2006, Appunti sul Governo della Città, edita nel 2009, e insieme a Silvia Lamberti Maionese impazzita - Comunicazione pubblica ed istituzionale, istruzioni per l'uso, edita nel 2018, nonché curatore di Tornare Grandi (2011) e Salerno, la Provincia del buongoverno (2013), entrambe edite dall’Amministrazione Provinciale di Salerno.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.