Gli Amarcord in Biancoblu di Vincenzo Paliotto: Siracusa – Cavese

0
96
foto Gaetano Guida

Ha ottenuto due successi determinanti per la sua storia la Cavese in quel di Siracusa e tante altre partite rilevanti gli aquilotti hanno giocato nella splendida città aretusea. Spesso Cavese e Siracusa si sono affrontate per partite di vertice e le emozioni non sono in questo caso mai mancate.La Cavese giocò per la prima volta a Siracusa nel 1978, proprio all’ultima di campionato nel Girone C della Serie C.  Agli aquilotti occorreva un successo pieno per tagliare il traguardo della nuova Serie C1.

La squadra di Corrado Viciani allora quella domenica vinse largamente per 3-0, aprendo il tabellino dei marcatori con Pierino Burla, uno dei primi “capelloni” del calcio a sbarcare nella valle metelliana.

La vittoria in terra di Sicilia fu un crocevia importante per i metelliani, che per la prima volta nella loro storia approdavano alla neo costituita Serie C1. La sfida ai siracusani quindi si ripresentò nel campionato di Serie C1 del 1979/80, con una vittoria di misura dei padroni di casa (la loro prima ai danni della formazione metelliana), quindi un nuovo atteso match nel Campionato di Serie C1 del 1980/81, che vide la Cavese di Santin impattare a reti inviolate al De Simone. Un altro punto che risultò utile per essere promossi in Serie B.

La Cavese ritornò poi a Siracusa nel 1986/87 ed allora le due formazioni militavano in Serie C2. La Cavese ottenne un importante pareggio per 1-1 a firma di Riccardo Pecchi, che con i suoi gol avrebbe condotto la Cavese ad una miracolosa salvezza, che era partita con 5 punti di penalità. Nella stagione successiva il gol di Franco Pesacane non evitò una brutta sconfitta per 2-1, mentre molto bello risultò essere il match del 1988/89 con Siracusa e Cavese che lottavano per la promozione.

In un De Simone gremito il Siracusa andò in vantaggio dopo pochi minuti con Prochilo, mentre la Cavese nella ripresa pervenne al pareggio con un gol di pregevole fattura dello sgusciante Rocco Frazzetto, esterno destro d’attacco arrivato dalla folta colonia catanese che Santin aveva traslocato da Catania a Cava de’ Tirreni in quella stagione. Frazetto segnò quel gol importante, ma al termine della stagione i siciliani si piazzarono al 2° posto e quindi direttamente promossi in Serie C1, staccando di una sola lunghezza la Cavese.

Il confronto tra i due club con alterne fortune sarebbe mancato per molti anni fino alla stagione del 2002/2003 in Serie D, che entrambe le squadre anche avrebbero vissuto da protagoniste. Di sabato pomeriggio, era in programma la diretta su Raisat della partita, la Cavese andò ad espugnare per la seconda volta nella sua storia il terreno aretuseo grazie ai gol di Antonio Abate, difensore di gran talento poi troppo presto eclissatosi, e poi al raddoppio di Di Matteo, centravanti della squadra che risultò molto prolifico nel corso di quel campionato con 10 gol all’attivo.

La Cavese scese in campo in quella occasione con: Ambrosi, Chiarello, Panini, D’Amico, Abate, Ianni, Di Vito, Corradino, Di Matteo, Mangiapane, D’Aniello. In panchina siedeva Roberto Rovani al posto dello squalificato Mario Somma.Arbitro: Marrocco di Pisa, che sospese e poi portò al termine quella partita per le intemperanze dei sostenitori di casa.

Più negativi sarebbero stati poi gli ultimi due precedenti in ordine cronologico. La Cavese perse di misura nella stagione del 2010/2011 in Lega Pro, sconfitta (gol di Mancosu all’87’) che fece sprofondare ancora di più la Cavese in classifica, nonostante l’intervento in corsa disperato di Franco Dellisanti in panchina. Così come la battuta d’arresto nel 2015/2016 in un big match per il Campionato di Serie D.

La Cavese perse a Siracusa per 3-1, con gol della bandiera per i metelliani di Claudio De Rosa, dinanzi ad un folto pubblico e nutrita rappresentanza aquilotta al seguito.

Vincenzo Paliotto

(fonte Cavese 1919 http://www.cavese1919.it/)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.