Tramonti, in arrivo 2 milioni di euro per l’edilizia scolastica

0
233

In arrivo buone notizie per il Comune di Tramonti e per l’Istituto Comprensivo “Giovanni Pascoli”: saranno stanziati circa 2 milioni di euro per il completamento degli interventi di edilizia scolastica, già in corso nel plesso del borgo montano di Tramonti.

Proseguono i lavori di  miglioramento e adeguamento sismico al plesso scolastico che stanno interessando parte dello stabile della frazione di Polvica. Il Comune di Tramonti, ultimato in breve tempo l’iter procedurale per l’inizio dei lavori del primo lotto, ha subito presentato ulteriore manifestazione d’interesse per il completamento dell’intero plesso scolastico.

“Un altro tassello che servirà a sistemare in maniera definitiva l’adeguamento alla normativa vigente dal punto di vista sismico – ha dichiarato l’Assessore alla Pubblica Istruzione, Vincenzo Savino – l’amministrazione continua ad essere presente sulle tematiche educative: una didattica costruttiva va fatta in un ambiente sano e sicuro, per il benessere degli operatori e dei bambini, e Tramonti convoglia da sempre tutte le energie amministrative per vivere il presente e migliorare il futuro di tutta la comunità”.

Il decreto congiunto del 3 gennaio 2018 di Ministero Economia e Finanza (MEF), Ministero Istruzione Università e Ricerca (MIUR) e Ministro Infrastrutture e Trasporti (MIT), che punta al Piano regionale triennale 2018-2020 degli interventi per l’edilizia scolastica, ha messo in campo nuove risorse per favorire operazioni straordinarie di ristrutturazione, miglioramento, messa in sicurezza, adeguamento sismico, efficientamento energetico di immobili di proprietà pubblica adibiti all’istruzione scolastica. L’Amministrazione Giordano ha subito colto l’occasione per partecipare, nel bene della comunità scolastica e di tutti i cittadini.

Sono circa 2 milioni i fondi ottenuti, per lo studio di fattibilità, la verifica e l’organizzazione dei lavori e saranno destinati all’ala dell’edificio non ancora interessata dalle opere già in corso.

Entro il 31 dicembre 2019 dovranno essere terminate le procedure di progettazione definitiva, esecutiva e, quindi, dovrà avvenire l’inizio dei lavori.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.