Cava, wc lasciati per strada. Vincenzo Lamberti: “Frazioni abbandonate nel degrado”

0
655

Finalmente sono stati installati i bagni pubblici a Cava de’ Tirreni? No, sono semplicemente dei wc abbandonati sul ciglio della strada.

Una situazione che si fa sempre più critica e fuori controllo in città. Sono sempre più le segnalazioni di rifiuti ingombrati e pericolosi abbandonati per le vie della città. L’ultima ci proviene da Vincenzo Lamberti, ex assessore e consigliere comunale, che ci ha fatto recapitare questa foto dalla frazione di Sant’Anna, ma il problema riguarda tutta la città. La foto sottostante, infatti, inviata da un lettore alla redazione, mostra un altro sanitario da bagno nel mezzo di un marciapiede a via Talamo, a ridosso del centro cittadino.

L’inciviltà la fa da padrona e non ci sono controlli. Degrado, scarsa vigilanza, pessimi servizi. Il problema purtroppo riguarda soprattutto quasi tutte le frazioni e le località periferiche.

“Non ci sono controlli sul territorio per quanto riguarda il conferimento dei rifiuti – afferma Enzo Lamberti nel commentare la foto che ci ha fatto pervenire – sicuramente non è facile stanare gli incivili che abbandonano i rifiuti ingombranti, lo faranno probabilmente in orari insoliti, però le ispezioni da parte degli organi preposti sono del tutto assenti. Occorrono azioni deterrenti, multe salate perchè quando vai a toccare la tasca dei cittadini lo educhi. Senza contare che urge una seria ed efficiente videosorveglianza che funzioni davvero in vari punti del territorio”.

“Oltre a questo – continua Enzo Lamberti – è necessaria una rivisitazione del sistema di conferimento e di raccolta dei rifiuti. Prendiamo ad esempio la raccolta sperimentale nella frazione di Sant’Anna in fase di prova dal 19 marzo 2018  con l’introduzione di cassonetti differenziati per le diverse tipologie di rifiuti. Dopo circa tre anni, si vuol ripensare a questo metodo? Oppure la sperimentazione è diventata definitiva, il provvisorio è divenuto immutabile?”.

Gli operatori ecologici fanno il loro dovere e tanti sono anche attenti e scrupolosi. Lo rimarca anche Lamberti, ma va assolutamente rivisitato il sistema di conferimento e le modalità di raccolta dei rifiuti per evitare di vedere pedissequamente queste indecenti immagini di discariche a cielo aperto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.