Cava, i rifiuti ingombranti al tempo del coronavirus

0
1180

In questa fase di emergenza sanitaria, con molti cittadini forzatamente in casa e spesso impegnati in lavori fai da te, la gestione dei rifiuti ingombranti può diventare un problema non secondario.

Non di rado si vedono rifiuti abbandonati sui cigli delle strade anche in questo frangente, fenomeno che rischia di diventare una grana per il sistema di smaltimento, oltre che gesto di inciviltà.

Anche a Cava de’ Tirreni, in ottemperanza alle misure governative relativo alla prevenzione della diffusione del COVID-19, il Centro di Raccolta di Via Ugo Foscolo e L’Isola Pulita di Corso Palatucci sono stati chiusi fino a data da destinarsi. Questo per disincentivare gli spostamenti di cittadini connessi a conferimenti di rifiuti differibili e non urgenti.

Per smaltire i materiali ingombranti, i cittadini possono ricorrere al servizio di ritiro, previa prenotazione al numero verde 840 000 310 dal lunedì al venerdì, dalle ore 15 alle 18.

In tal modo si eviterà di vedere scene poco edificanti, soprattutto nelle frazioni (nella foto un materasso e suppellettili varie sono state abbandonate a San Cesareo), di rifiuti che giacciono in attesa di essere raccolti e, senza appuntamento con gli operatori della Metellia Servizi, può passare anche una settimana.

L’appello rivolto ai cittadini è, quindi, di tenere un comportamento responsabile a tutela del decoro urbano e dell’ambiente.

Articolo precedenteCoronavirus e scadenze… guardiamoci intorno
Articolo successivoAgli Euroscettici
Diplomata al liceo classico, ha poi continuato gli studi scegliendo la facoltà di Scienze Politiche. Giornalista pubblicista, affascinata da sempre dal mondo della comunicazione, collabora con la rivista Ulisse online sin dalla sua nascita nel 2014, occupandosi principalmente di cronaca politica e cultura. Ideatrice, curatrice e presentatrice di un web magazine per l'emittente web Radio Polo, ha collaborato anche col blog dell'emittente radiofonica. Collabora assiduamente anche con altre testate giornalistiche online. Nel suo carnet di esperienze: addetto stampa per eventi e festival, presentazione di workshop, presentazioni di libri e di serate a tema culturale, moderatrice in incontri politico-culturali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.