Cava, genitori pronti a diffidare il sindaco per riaprire le scuole

1
450

Genitori no-dad sul piede di guerra a Cava de’ Tirreni, pronti a diffidare il sindaco Vincenzo Servalli dal revocare l’Ordinanza che ha imposto la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado in città.

Emblematica del drammatico momento che sta vivendo la scuola è la foto che sta facendo il giro dei social dove è stata immortalata una bambina con il grembiule e la cartella seduta al banco davanti al portone del palazzo di Città insieme al padre. Una foto simbolo scattata questa mattina in piazza Abbro e che ben rappresenta la protesta spontanea che sta prendendo piede tra alcuni genitori cavesi.

Nell’ordinanza a sua firma emanata ieri, il Sindaco “ORDINA: in via precauzionale, la immediata sospensione dell’attività didattica in presenza degli asili nidi, delle scuole dell’infanzia, della scuola primaria e del primo anno di frequenza della scuola secondaria di primo grado (pubbliche e private) dal 7 aprile 2021 fino alla data del 10 aprile 2021 con contemporanea attivazione della didattica distanza DAD”.

I genitori ritengono tale provvedimento illegittimo e dichiarano che dall’ordinanza in questione non emerge quali siano i “casi di eccezionale e straordinaria necessità dovuta alla presenza  di focolai o al rischio estremamente elevato  di  diffusione  del  virus SARS-CoV-2  o  di  sue  varianti  nella  popolazione  scolastica”, che hanno indotto ad un così grave provvedimento. Ragion per cui pare vogliano proporre una formale DIFFIDA nei confronti del Sindaco, affinché annulli o comunque revochi le proprie ordinanze n. 151 e 153 del 06.04.2021, avvertendo, in caso contrario, ricorreranno nelle sedi opportune per il ripristino della legittimità e della legalità violate.

Il provvedimento che numerosi genitori metelliani sono intenzionati ad attuare è stato portato avanti già in diverse città della Penisola dove il Primo cittadino ha preso tale decisione.

 

Articolo precedenteI droni, nuova speranza per la mobilità urbana
Articolo successivoScuole chiuse e vaccini: le forche caudine di Servalli
Diplomata al liceo classico, ha poi continuato gli studi scegliendo la facoltà di Scienze Politiche. Giornalista pubblicista, affascinata da sempre dal mondo della comunicazione, collabora con la rivista Ulisse online sin dalla sua nascita nel 2014, occupandosi principalmente di cronaca politica e culturale. Ideatrice, curatrice e presentatrice di un web magazine per l'emittente web Radio Polo, ha collaborato anche col blog dell'emittente radiofonica. Collabora assiduamente anche con altre testate giornalistiche online. Nel suo carnet di esperienze: addetto stampa per eventi e fstival, presentazione di workshop, presentazioni di libri e di serate a tema culturale, moderatrice in incontri politico-culturali.

1 commento

  1. 7.04.2021 – By Nino Maiorino – Ma questi genitori non leggono i report dei contagi quotidiani in città? Cava è uno die comuni che registra il più alto numero di contagi quotidiani in provincia. Quindi bene ha fatto il Sindaco a non consentire didattica in presenza.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.