Cava, elezioni comunali: pronta la seconda lista di Luigi Petrone

0
1669
foto tratta da profilo Fb

“Dopo la prima lista di candidati, ne abbiamo iniziato una seconda”. A fare l’annuncio dalla sua pagina di Facebook è Luigi Petrone, ex priore del Convento di San Francesco di Cava de’ Tirreni, che, dopo aver annunciato la scorsa settimana di candidarsi a sindaco per il rinnovo del Consiglio comunale con la lista “La Fratellanza”, fa sapere oggi che metterà in campo una seconda lista di candidati a suo sostegno.

L’ex frate francescano fa, inoltre, sapere che ci potranno essere ulteriori novità: “Il direttivo prevede domani di iniziare a lavorare su una lista solo di giovani da 18 a 25 anni, per indirizzarli verso una politica più sana e pura e meno egoista. Nella lista giovani – prosegue, dando alcune anticipazioni – sarà inserito un ragazzo per ogni frazione. Tutti devono iniziare ad amare la città nella sua completezza, non solo del Borgo o di alcuni luoghi”.

Il percorso di Luigi Petrone pare avviarsi spedito verso le elezioni del prossimo 20 settembre con due o addirittura tre liste di candidati. In attesa di poter leggere il programma che intende presentare per la città di Cava, Luigi Petrone ha rilasciato uno stralcio riguardante l’argomento scottante delle frazioni, da sempre anello debole della politica delle varie amministrazioni che si sono susseguite.

Cava conta diciotto frazioni che, in realtà, sono dei villaggi popolosi con migliaia di abitanti ognuno, che da sempre lamentano di essere dimenticati a se stessi e di sentirsi figli di un Dio minore rispetto al centro cittadino.

“In futuro si dovrà pensare a un referente per frazioni e rioni grandi – ha fatto sapere Gigino Petrone – al quale la gente si potrà rivolgere direttamente e così in pochi giorni risolvere il problema. Ogni frazione dovrà essere una perla, le tante perle renderanno splendida la nostra città”.

Staremo a vedere.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.