Cava de’ Tirreni, sabato corteo dei Comitati Uniti in difesa del diritto alla salute e alla vita

0
715

I Comitati Uniti in difesa del diritto alla salute e alla vita – Cava/Vietri/Costa d’Amalfi per la salvaguardia dell’Ospedale “Santa Maria Incoronata dell’Olmo” di Cava de’ Tirreni e del “Costa d’Amalfi” di Castiglione di Ravello, fanno sapere che sabato 28 maggio si svolgerà il Corteo in difesa dell’Ospedale e del diritto alla salute con raduno ore 9:30 in Piazza Amabile (ex Piazza Lentini) con destinazione finale Piazza Abbro.

“Quando è troppo è troppo – si legge nella nota stampa- Un sistema sanitario civile deve avere come scopo unicamente la tutela della salute, senza aver per corollario la frustrazione di operatori e pazienti, od ancora logiche di potere feudale per riscontri elettorali. La nostra Cava de’ Tirreni, la nostra Costiera Amalfitana su questo ne hanno avuto prova di come politici di vario calibro si siano erti a paladini del nostro nosocomio o abbiano promesso mirabolanti scenari, senza che una sola promessa fosse complessivamente mantenuta lasciando che i servizi offerti al territorio siano sempre più connotati da una crisi irreversibile, di mezzi, personale e strutture adeguate”.

Il comunicato conclude con un incitamento: “I comitati congiunti invitano la popolazione a partecipare a questo importante evento volto a rappresentare con fermezza che sulla salute dei Cavesi, dei Vietresi e degli Amalfitani non si può transigere o accettare la sterile propaganda. Difendiamo il diritto alla salute di tutti attraverso la difesa dei nostri cari e martoriati Ospedali: Il Santa Maria Incoronata dell’Olmo” di Cava de ‘Tirreni e il “Costa d’Amalfi” di Castiglione di Ravello. Solo uniti e con una sola grande Voce possiamo rivendicare i nostri diritti!“.

Dai comitati hanno fatto sapere che l’invito è stato rivolto anche a tutti i Primi cittadini della Costiera Amalfitana: A Voi tutti cari Sindaci e amministratori locali, rivolgiamo il nostro accorato invito nel scendere in piazza al nostro fianco, al fianco dei vostri cittadini per manifestare tutti insieme questi disagi e soprattutto il DIRITTO alla SALUTE, un diritto universale che non ha fazioni, non ha bandiere, un diritto sacrosanto di ogni essere umano”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.