scritto da Redazione Ulisseonline - 09 Novembre 2016 09:03

Battipaglia, ieri al Comune il tavolo permanente per i problemi del maltempo

Richiesta in Regione per ottenere fondi strutturali, tavolo di concertazione con i proprietari delle cave a monte della città, ordinanze sindacali che obbligano i privati a ripulire i canali di scolo delle acque reflue, un tavolo permanente costituito da rappresentanti degli enti interessati che lavorerà per obiettivi. Richiesta anche copia della progettazione della rete fognaria in zona Asi e sarà ripulito anche il canale di irrigazione Sant’Anna e lo stesso al più presto adeguato alle esigenze della città.

Queste le conclusioni del tavolo tecnico sul maltempo riunitosi ieri mattina presso la sala giunta del Comune di Battipaglia. Il tavolo era stato convocato dalla sindaca Cecilia Francese e dall’assessore Giuseppe Provenza in seguito ai danni causati dal maltempo di qualche settimana fa anche in previsione della richiesta di stato di calamità naturale che l’amministrazione comunale inoltrerà nei prossimi giorni.

Il tavolo tecnico per i problemi del maltempo che causano disagi in città sarà da oggi istituzionalizzato con incontri mensili secondo gli obiettivi che saranno portati avanti rispetto alle problematiche sorte in città. Una sinergia tra Enti che avviene per la prima volta su impulso della sindaca e dell’assessore e che ha trovato concordi tutti i protagonisti.

Erano presenti al tavolo sul maltempo: Consorzio di Bonifica in Destra Sele, Coldiretti, Confagricoltura, ufficio tecnico comunale, Protezione Civile, Polizia Municipale, la sindaca Cecilia Francese e l’assessore all’area tecnica Giuseppe Provenza.

«Dobbiamo tornare alla normalità – afferma l’assessore Giuseppe Provenza – Non può una bomba d’acqua mettere in ginocchio una città. Questi tavoli tecnici devono servire per risolvere praticamente quelli che sono i problemi strutturali del territorio. La coesione e la collaborazione devono essere i nostri punti di forza. Il territorio va monitorato e dobbiamo essere in grado di risolvere sia gli stati d’emergenza sia le situazioni a medio e lungo termine. Abbiamo a nostra disposizione le relazioni tecniche, ora è il momento di dare spazio alle azioni concrete».

«Voglio che sia nominato un referente di tutti gli Enti seduti a questo tavolo, con questi voglio che vengano istituiti incontri periodici ai quali dopo aver fissato gli obiettivi si trovino in breve tempo le soluzioni – ha detto la sindaca Cecilia Francese -. Ci sono dei disagi, la città è in ginocchio dopo la pioggia e in questo favorire il clima di collaborazione significa trovare soluzioni e responsabilità».

Rivista on line di politica, lavoro, impresa e società fondata e diretta da Pasquale Petrillo - Proprietà editoriale: Comunicazione & Territorio di Cava de' Tirreni, presieduta da Silvia Lamberti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.