Rubriche

La realtà è che mi trovo costretto a sacrificare il me diciassettenne felice di oggi pomeriggio a un eventuale me stesso calvo e sovrappeso, cinquantenne soddisfatto, che apre la porta del garage col comando a distanza e dentro c’ha una bella macchina
Pubblicato 23 ore fa
In altre parole immergendosi in un libro fino a dimenticare chi ci circonda, andando con esso in altre epoche, in altri mondi, e tornando conservandone i profumi, i costumi, le forme degli oggetti, il modo di muoversi, di reagire, i sentimenti e ogni emozioni
Pubblicato il 13/05/2024