La dignità del popolo greco

0
134

Domani si terranno le elezioni politiche in Grecia. I sondaggi danno in netto vantaggio il partito di sinistra radicale greco Syriza. Il suo leader, Alexis Tsipras, ha avvertito che rispetterà gli obblighi derivanti dall’appartenenza della Grecia alle istituzioni europee, ma che l’austerità non rientra nel trattato istitutivo dell’Unione Europea. Insomma, con un governo di sinistra la Grecia non uscirà dall’Europa, ma non saranno rispettati gli accordi firmati dai governi precedenti. Le cose non stanno propriamente come sostiene Tsipras, tuttavia, il leader della sinistra radicale greca non ha tutti i torti, anzi. I sacrifici imposti al popolo greco sono stati di una durezza eccessiva e sproposita, da economia di guerra, tanto da risultare mortificata la stessa idea di Europa. Una maggiore flessibilità non avrebbe fatto e non fa tuttora male, a meno che non si voglia continuare a usare l’euro alla stregua di un panzer. E Tsipras ha sollecitato non solo lo stomaco, ma la dignità di un popolo affamato, maltrattato e offeso dalle istituzioni dell’Unione. (foto Giovanni Armenante)

Articolo precedenteCava, la Regione eroga i finanziamenti al Centro Commerciale Naturale
Articolo successivoSalerno, De Luca sospeso da sindaco dopo la condanna per il termovalorizzatore
Giornalista, ha fondato e dirige dal 2014 il giornale Ulisse on line ed è l’ideatore e il curatore della Rassegna letteraria Premio Com&Te. Fondatore e direttore responsabile dal 1993 al 2000 del mensile cittadino di politica ed attualità Confronto e del mensile diocesano Fermento, è stato dal 1998 al 2000 addetto stampa e direttore dell’Ufficio Diocesano delle Comunicazioni Sociali dell’Arcidiocesi Amalfi-Cava de’Tirreni, quindi fondatore e direttore responsabile dal 2007 al 2010 del mensile cittadino di approfondimento e riflessioni L’Opinione, mentre dal 2004 al 2010 è stato commentatore politico del quotidiano salernitano Cronache del Mezzogiorno. Dal 2001 al 2004 ha svolto la funzione di Capo del Servizio di Staff del Sindaco al Comune di Cava de’Tirreni, nel corso del 2003 è stato consigliere di amministrazione della Se.T.A. S.p.A. – Servizi Terrritoriali Ambientali, poi dall’ottobre 2003 al settembre 2006 presidente del Consiglio di Amministrazione del Conservatorio Statale di Musica Martucci di Salerno, dal 2004 al 2007 consigliere di amministrazione del CSTP - Azienda della Mobilità S.p.A., infine, dal 2010 al 2014 Capo Ufficio Stampa e Portavoce del Presidente della Provincia di Salerno. Ha fondato e presieduto dal 2006 al 2011 ed è attualmente membro del Direttivo dell’associazione indipendente di comunicazione, editoria e formazione Comunicazione & Territorio. E’ autore delle pubblicazioni Testimone di parte, edita nel 2006, Appunti sul Governo della Città, edita nel 2009, e insieme a Silvia Lamberti Maionese impazzita - Comunicazione pubblica ed istituzionale, istruzioni per l'uso, edita nel 2018, nonché curatore di Tornare Grandi (2011) e Salerno, la Provincia del buongoverno (2013), entrambe edite dall’Amministrazione Provinciale di Salerno.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.