Punto d’oro nell’inferno del Puttilli: a Barletta la Cavese pareggia 1-1, reti di Di Piazza e Cuomo

0
313
foto Vincenzo Amore

Serviva una risposta decisa, forte, a tutte le critiche piovute sul mondo biancoblù in questi ultimi giorni e la Cavese risponde presente: nell’inferno del Puttilli, gli aquilotti fermano sull’1-1 il Barletta, diretta concorrente per la promozione e seconda in classifica, a -2 dal nostro primo posto.

Una prova di forza che scaccia via tutti i malumori derivanti dalle ultime scialbe prestazioni e che premia gli sforzi degli oltre 500 tifosi cavesi presenti al seguito della squadra, che hanno incoraggiato i propri beniamini per tutti i 90’ di gioco.

Primi minuti relativamente di studio, dove vige una lieve prevalenza del possesso palla da parte del Barletta.

Allo scoccare del decimo minuto il tabellino del risultato cambia inaspettatamente, a favore dei padroni di casa: su retropassaggio, Colombo (C), tentando di spazzare via il pallone, colpisce in pieno Di Piazza (B), che scaraventa in porta il pallone.  Vantaggio pugliese, ma soprattutto secondo grave errore consecutivo del portiere metelliano, che già la scorsa settimana si era reso protagonista in negativo sulla rete afragolese.

Barletta che va vicino al raddoppio al 24’ con Pollidori che stacca di testa su corner, palla di poco fuori.

La Cavese tiene bene il campo, nonostante lo svantaggio, e con il passare dei minuti acquisisce sempre più sicurezza e metri: prima al 28’ Foggia, poi al 37’ Bacio Terracino, su suggerimento di Maffei, creano amnesie alla retroguardia avversaria. Un minuto dopo ancora Cavese vicina al gol, buon break di Cuomo, che recupera palla a centrocampo e suggerisce per Foggia: sponda dell’airone per l’accorrente Banegas, il quale calcia non imprimendo la forza necessaria al pallone per poter impensierire Piersanti (B).

Si rientra negli spogliatoi sotto di 1-0, con i metelliani padroni del campo e decisi a ribaltare il punteggio.

Nella ripresa non cambia lo spartito: la Cavese riprende da dove aveva lasciato, attaccando con veemenza la porta di Piersanti: al 50’ Banegas va vicino alla rete, dopo aver sfruttato una sponda dell’onnipresente Foggia. È il preludio al pareggio blufoncè, che arriva 4 minuti dopo: su corner, Piersanti respinge sui piedi di Cuomo, tra i migliori in campo fino a questo momento, che calcia di prima intenzione e trova il meritato gol, mandando in visibilio la curva ospite. Prima marcatura per il neoacquisto proveniente dalla Nocerina, sempre più centrale nel progetto di Troise.

Il Barletta non ci sta, Farina cambia l’assetto avanzato dei suoi inserendo Lattanzio (che ci aveva puniti al Lamberti), per aumentare la pericolosità dei pugliesi. Al 63’ su errore di Basile (C), Russo calcia dal limite dell’area, non impensierendo Colombo. Ancora Barletta pericoloso con Loiodice all’81’, ma il suo tiro finisce fra le braccia dell’estremo difensore biancoblù.

Troise, vedendo la squadra stanca, opta per un 4-5-1, con il neoentrato Gagliardi unica punta ad impensierire la retroguardia barlettana. Al 93’ brivido finale per gli ospiti, con il Barletta vicinissimo alla rete grazie a Petta che, incredibilmente, calcia fuori da posizione ravvicinata dopo un batti e ribatti in area di rigore.

Al fischio finale dell’arbitro Silvestri, finalmente un grande respiro di sollievo: una prestazione così solida e qualitativa mancava davvero da molto tempo, ma soprattutto ci permette di mantenere il primo posto in classifica tenendo a distanza le altre avversarie (Altamura sconfitta in casa dal Bitonto, Fasano e Nardò hanno pareggiato, le uniche a vincere sono state Brindisi e Casarano).

In questa fredda e piovosa domenica possiamo davvero riporre speranza in questa squadra, ma quel che tutti noi tifosi chiediamo a gran voce è ora la continuità: il treno per la C ha bisogno di accelerare, di riprendere il suo ritmo forsennato per rincorrere il nostro sogno, il nostro obiettivo…

 

BARLETTA: Piersanti; Milella (57’ Lattanzio), Marangi, Petta, Vicedomini; Pollidori, Russo (78’Telera), Cafagna, Di Piazza (86’Scaringella), Loiodice, Padalino (78’Ponzo); all. Farina;

A disposizione: Lovecchio, Telera, Mercorella, Feola, Ponzo, Rastelletti, Lavopa, Lattanzio, Scaringella;

 

CAVESE: Colombo; Basile, Altobello (77’Lomasto), Magri, Maffei; Munoz (83’Palma), Aliperta, Cuomo (68’Bezzon), Bacio Terracino; Foggia (83’ Gagliardi), Banegas (89’Tumminelli); all. Troise;

A disposizione: Angeletti, Rossi, Gagliardi, Palma, Tumminelli, Lomasto, Bezzon, D’Amore, Fissore;

 

Marcatori: 10’Di Piazza(B), 54’ Cuomo (C),

Ammoniti: Milella(B), Cuomo(C), Munoz(C), Lattanzio(B), Bezzon(C);

 

Arbitro: Alessandro Silvestri, sez. di Roma 1;

Assistenti: Vincenzo Russo, sez. di Nichelino; Mirko Bortoluccio, sez. di Vibo Valentia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.