Perugia 1 – Salernitana 1: punto importante!

0
152

Perugia. Una splendida giornata di sole accoglie i granata al “Curi” con circa diecimila spettatori a godersi lo spettacolo arricchito dalla consueta e sempre significativa presenza di tifosi salernitani che non fanno mai mancare il loro sostegno alla squadra. Tra Perugia e Salernitana sono ben 13 i punti di differenza in classifica ma vediamo com’è andata in campo.

La cronaca. Sorpresa al via di mister Menichini passato ad un più pragmatico 3-5-2, forse più per le indisponibilità tra gli uomini granata, che per reali convinzioni. Strakosha tra i pali in sostituzione di Terracciano che ha accusato un problema durante il riscaldamento; in difesa Tuia, Bernardini ed Empereur; Ceccarelli e Franco sugli esterni; Odjer, Moro e Zito in mezzo; Bus e Donnarumma in attacco. Succede poco nel primo tempo. Padroni di casa avanti al 16’ con un tiro a volo di Aguirre su perfetto cross di Guberti dalla sinistra che sorprende prima Empereur, colpevolmente lontano dall’attaccante, e poi Strakosha.

Il Perugia prova a fare la partita, ispirato dalla lucida regia di Prcic, ma non ha la forza di chiudere la gara non riuscendo a trovare mai la via della porta. È piuttosto la Salernitana che ci prova con un gran tiro di Odjer finito di poco a lato; al 40’ Bus – molto attivo ma confusionario – chiama poi Rosati al grande intervento in angolo e consente al Perugia di andare al riposo sull’1–0.

Il secondo tempo vede gli ospiti molto più intraprendenti: trascorsi pochi secondi conclusione di Bus, ma il tiro dell’attaccante si spegne sull’esterno della rete. I granata insistono e continuano a piacere. Al 24’ Ceccarelli va via sulla destra e serve il subentrato Nalini, il cui tiro finisce alto sopra la traversa. Al 28’ Milos colpisce fortuitamente con un braccio all’interno della propria area e l’arbitro Aureliano concede un calcio di rigore più che generoso. Coda, appena entrato, firma dal dischetto l’undicesimo gol stagionale che porta la gara sul pareggio.

I padroni di casa cercano la reazione ma la produzione offensiva si limita a poche occasioni. Da ricordare un sinistro a fil di palo di Zapata e un’acrobazia di Ardemagni che per poco non inquadra lo specchio della porta. In pieno recupero sussulto granata: punizione dalla sinistra palla messa dentro da Nalini e Franco fa esplodere di gioia i sostenitori granata, peccato che l’arbitro annulli per fuorigioco segnalato correttamente su Franco stesso.

La partita finisce 1–1, il Perugia interrompe la striscia di vittorie e la Salernitana racimola un punto che fa morale più che classifica.

La nota. Importante registrare l’abnegazione e la grinta messa in campo dai granata nonostante fossero reduci da una sconfitta che avrebbe potuto definitivamente chiudere il sipario su questa drammatica, in senso sportivo, stagione cadetta. La squadra è ancora viva, ha dimostrato di crederci e di poter recitare ancora un ruolo da protagonista nelle tante gare che ancora mancano alla fine del campionato.

Sala stampa. “Prendiamo atto di questo pareggio, arrivato in rimonta e giocando un buon calcio. Nel primo tempo abbiamo fatto girare bene la palla, creando qualche buona opportunità che non siamo riusciti a concretizzare. Nella ripresa abbiamo continuato a macinare gioco, raggiungendo il pareggio e provando a vincere fino alla fine. Deve essere questo lo spirito che deve accompagnarci da qui alla fine della stagione, perché solo con questa determinazione possiamo sperare di tirarci fuori dalle sabbie mobili della classifica”.

Con queste parole il tecnico Leonardo Menichini è intervenuto in conferenza stampa nel post-partita di Perugia – Salernitana. Il mister ha quindi concluso: “Sono contento della prestazione della squadra, che non ha mai mollato ed è riuscita meritatamente a conquistare il pareggio. Per rimontare abbiamo necessità di fare punti ovunque e ripartiremo da questo risultato per preparare al meglio la partita di sabato contro il Bari”.

Con un pizzico di fortuna e azzeccando tutte le scelte la stagione si può ancora salvare, certo che il tempo stringe e le avversarie non saranno sempre disposte ad aspettare la Salernitana. Nel sabato pasquale quindi il test contro il Bari non potrà essere fallito.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.